Diario di viaggio: Bangkok, Thailandia

Guide

Diario di viaggio: Bangkok, Thailandia

La città di Bangkok in Thailandia è un posto incredibile da visitare. Quando arriverete all’aeroporto internazionale, troverete mille sorrisi ad accogliervi. Questo paese ha una popolazione molto amichevole e cordiale, concorderete con me nel pensare, che i loro modi affabili facciano di questo paese un luogo in cui sperimentare la vera accoglienza. Questo deriva dal carattere delle persone tailandesi, un carattere socievole ma non invadente, un mix perfetto se si rimane in questo paese per più di qualche giorno.

La prima cosa che attirerà la vostra attenzione sono i bellissimi palazzi che questa città ha disseminati un po’ ovunque, i templi e alcuni edifici dei più antichi che rappresentano la cultura Tai nei secoli. Alcuni degli alberghi ed edifici governativi che si vedono per le strade sembrano edifici usciti fuori da una cartolina. La Torre Baiyoke vi stupirà di certo, potrete cenare e godere comodamente della splendida vista dall’ 84° piano.

Parlate alle persone locali, se conoscete l’inglese chiedetegli di darvi indicazioni sui posti più suggestivi da visitare. I più indicati sono ovviamente i tassisti, che vi parleranno della storia della città e vi informeranno di varie altre cose, come per esempio il fatto che molti degli edifici che si vedono un po’ dismessi, anche in centro città, sono stati abbandonati prima della fine dei lavori o lasciati poco dopo la loro inaugurazione, e non si prevedono ancora riqualificazioni di quelle aree. Di solito i tailandesi usano il termine: “i progetti del governo falliti” definendoli come monumenti in bella vista degli errori degli anni del governo. Non si può fare a meno di pensare a quanti soldi si sarebbero potuti risparmiare pensando meglio a quei progetti.

Una cosa che farà piacere agli amanti degli animali e stupirà i più, è la grande quantità di cani che si vedono girovagare liberi per la città.

Alcuni di loro sono molto vecchi e malati, ma questo è determinato dal tipico pensiero tailandese che non gli permette di sopprimerli, si pensa che la natura debba fare il suo corso e quindi qui l’eutanasia canina non è contemplata. Molti di loro hanno un padrone, qui la gente lascia liberi gli animali domestici, in quanto si usa non mettere il guinzaglio. Le passeggiate insomma, i cani se le fanno da soli senza che il padrone li accompagni.

Cambiando argomento, visitando Bangkok non si può fare a meno di vedere i templi bellissimi, così ben adornati e scolpiti da farli sembrare più figure mitiche che reali edifici. Visitate il Grande Palazzo, che ha ospitato la famiglia reale per molto tempo ed è ancora utilizzabile da loro ogni qualvolta lo desiderino. I templi brillano di bellezza di giorno e di notte, sono chiaramente visibili grazie alla maestria delle luminarie poste nei punti giusti, così da renderli visibili anche molto lontano.

Vi consiglio di portare una valigia leggera in più, o comunque lasciare posto nei bagagli per il ritorno.

Di solito è una pratica utile da tenere in considerazione per chi adora lo shopping e non si sa’ gestire bene con gli spazi. Ricordatevi che di solito un minimo di souvenir da portare a casa si compra. E’ meglio lasciare la valigia leggera alla partenza che arrivare all’ultimo, non sapendo dove mettere gli acquisti. A questo punto, è utile che accenni al metodo di acquisto in uso qui in Thailandia. Come molti paesi, anche qui c’è la prassi della contrattazione. E’ divertente e esaltante per un viaggiatore poter sperimentare l’ebbrezza del prezzo al ribasso. Qui a Bangkok per esempio, si trovano molti mercati e negozi tipici dove si vendono stoffe e abiti in pura seta. Contrattando potrete arrivare a spendere anche 10 euro per una camicia in seta, un prezzo ridicolo se si pensa al valore commerciale che qui da noi aumenta il prezzo esponenzialmente.

Bangkok è una città incredibile. Informatevi bene sul periodo migliore in cui visitare quest’area e preparatevi a una vacanza all’insegna della storia, dell’arte e alla scoperta di gusti nuovi.

La cultura Tai è particolare, cercate di apprendere il più possibile su di essa quando vi troverete qui. Viaggiare è bello, soprattutto in località balneari ma il viaggio in se’ è concepito anche per apprendere. Unite il relax delle spiagge della Thailandia alle visite delle città, ne rimarrete di certo incantati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*