Diario di viaggio: Kangaroo Island (Paradiso di fauna selvaggia) Australia - Notizie.it

Diario di viaggio: Kangaroo Island (Paradiso di fauna selvaggia) Australia

Guide

Diario di viaggio: Kangaroo Island (Paradiso di fauna selvaggia) Australia

Arrivati con un giorno di anticipo ad Adelaide, ci siamo iscritti per un tour alla Kangaroo Island. C’era stato così tanto da vedere durante il nostro viaggio, che avevamo proprio bisogno di un giorno libero per poter assimilare tutte le immagini e i suoni che ci avevano accompagnato in quella settimana.

Kangaroo Island è un’isola sette volte più grande di Singapore, con naturali e selvagge spiagge, boscaglia, e l’abbondanza di fauna selvatica. E ‘davvero un luogo di una bellezza straordinaria.

Siamo partiti da Adelaide alle 06:15 di mattina, diretti a Cape Jarvis, dove dovevamo prendere il traghetto per Penneshaw. La traversata è stata piuttosto stancante, ogni tanto sentivamo il grido occasionale di qualcuno mentre la barca dondolava violentemente sulle onde dell’oceano. Tuttavia siamo stati premiati per il nostro mal di mare. Come siamo scesi a terra abbiamo scoperto un branco di delfini vicino alla riva, saltavano dentro e fuori dall’acqua come a salutarci.

Abbiamo aderito al nostro tour su un bus, e incontrato l’autista, che sarebbe stato anche la nostra guida per la giornata.

La nostra prima tappa è stata Seal Bay, anche se in realtà dovrebbe essere chiamato Sea-lion Bay, siccome è sempre stata popolata dai leoni marini australiani. Arrivati al Seal Bay Visitor Center, abbiamo avuto una breve introduzione sui pericoli di avvicinarsi troppo ai leoni marini. Ci hanno detto di essere molto tranquilli, di non fare movimenti bruschi, e di ascoltare le istruzioni della guida. Per fortuna eravamo tutti ben educati, soprattutto quando abbiamo visto le dimensioni di alcune di quelle bestie, nessuno avrebbe mai voluto rischiare di rimanere ferito, tanto più che noi eravamo in una notevole inferiorità numerica. Ci dovevano essere stati almeno 200 esemplari sulla spiaggia e tra le rocce. Siamo stati al Seal Bay per circa 30 minuti, e abbiamo scattato alcune foto spettacolari.

A quel punto era già ora di pranzo, così abbiamo mangiato al Vivonne Bay Eco Adventures.

Il pranzo è stato buono, ma era la visione della spiaggia che era assolutamente incredibile, proprio come una spiaggia da sogno caraibica. Dopo il pranzo, ci siamo diretti al Raptor Domain, e al Bird of Prey. Questo spettacolo è stato davvero straordinario. Abbiamo guardato aquile, gufi, falchi e kookaburra, tra gli altri, volare e atterrare con grazia sulle mani guantate degli addestratori. Le aquile erano particolarmente belle, ed tutte queste specie trattate con estremo affetto dallo staff.

A questo punto, era già ora di mangiare di nuovo, così il nostro autista ci ha portato al Centro Visitatori del Flinders Chase National Park, il nostro scalo successivo. Questo è il luogo gioiello della Kangaroo Island. Vi consiglio un tour più ampio e la possibilità di rimanere più giorni in questi luoghi. Dopo aver mangiato a sazietà, siamo ritornati nuovamente all’autobus per un tour delle principali caratteristiche del parco. Il primo è stato Remarkable Rocks, così chiamate a causa delle loro forme rocciose strane e meravigliose, formate da centinaia di anni di erosione degli agenti atmosferici.

Le rocce erano abbastanza grandi, ma non è stato difficile salire. In cima, siamo stati ricompensati da una vista magnifica di Hanson Bay e Admirals Arch, la nostra prossima destinazione.

Admirals Arch è il risultato di agenti atmosferici e di erosione del mare. L’arco è piuttosto drammatico, e la costa ha punte frastagliate di roccia. C’è una colonia di foche lì, che rende il luogo un po “puzzolente”, ma sono belle da guardare scivolare in acqua per una nuotata, e poi arrampicarsi sulle rocce di nuovo. Purtroppo era già tardi, e siamo dovuti tornare indietro al Visitor Center per l’acquisto di un paio di ricordi, prima di essere accompagnati al traghetto.

E’ stata una giornata favolosa, ma un giorno non è davvero sufficiente per esplorare tutta la Kangaroo Island, si ha bisogno di almeno 3 o 4 giorni. Vi consiglio di portare con voi macchina fotografica, crema solare e occhiali, perché il luogo è ricco di scorci meravigliosi da fotografare e il sole, e il riflesso del mare cristallino possono dare disturbi agli occhi e alla pelle.

Questa isola è l’ideale anche per visite con bambini, una famiglia potrebbe trovare qui il paradiso che ha sempre sognato di visitare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*