Diario di viaggio: La Rochelle, città affascinante d'arte e storia (Francia) - Notizie.it

Diario di viaggio: La Rochelle, città affascinante d’arte e storia (Francia)

Guide

Diario di viaggio: La Rochelle, città affascinante d’arte e storia (Francia)

La Rochelle nell’area della Charente-Maritime in Francia è un porto frequentato da navi da crociera che attraccano al porto industriale. I pedoni non sono autorizzati a passeggiare da soli nella zona, così ognuno deve prendere un taxi o un bus-navetta dal porto. Chi utilizza il bus-navetta si troverà comodo perchè lascia proprio nel centro di questa deliziosa città.

Nel 1199 Eleonora d’Aquitania concesse una carta a La Rochelle, quando era solo un piccolo villaggio di pescatori, che ha subito un intenso sviluppo, diventando una zona commerciale importante. La città ha una storia piuttosto violenta ed è anche l’ultima città ad essere stata liberata dopo la Seconda Guerra Mondiale.

Il centro storico di La Rochelle è abbastanza compatto e gran parte di esso è una zona pedonale quindi è facile da esplorare a piedi. La prima area che abbiamo visitato è stato il porto pittoresco nel centro storico, con le sue torri enormi di difesa.

Camminando lungo il bordo del porto, passato l’assortimento di caffetterie colorate, si arriva alle Porte de la Grosse Horloge, (nella foto) una torre campanaria da cui attraverso un arco si viene condotti nel labirinto delle affascinanti strade acciottolate che compongono il centro storico. Vi è una vasta gamma di negozi interessanti, in particolare di moda e gioielli, ma questo è certamente un settore costoso e la maggior parte dei prodotti sono cari.

Vagando per le strade si scoprono scorci allettanti di giardini nascosti e vicoli, e lo stile delle abitazioni con i tetti grigi e le persiane tipiche della zona. Tuttavia ci sono anche alcuni edifici in legno tinteggiati di bianco e nero.

Durante la mattinata ci siamo imbattuti in un mercato di prodotti locali in cui la selezione di formaggi freschi e carni erano da leccarsi letteralmente i baffi. L’intero di questo mercato era perfettamente pulito e gli stand erano accoglienti, soprattutto il personale che tentava di capire il nostro stentato francese.

La Cattedrale si trova sulla piazza principale ed è stata la possibilità di uscire dal caldo soffocante della piazza affollata.

L’interno era illuminato da luce naturale, attraverso la miriade di vetrate colorate che giravano attorno all’edificio. Non vi è alcun costo per l’ingresso, ma una donazione è apprezzata, sicuramente merita una visita.

Vale la pena di cercare l’Hotel De Ville, nel quartiere di Saint Yon. Una statua con posti a sedere, che guarda la piccola piazza circondata dalle mura di questo palazzo dei primi del XVII secolo, vale la pena di passeggiare a piedi nel cortile per apprezzare la facciata decorata finemente dell’ enorme l’hotel.

Nel complesso questa città è incantevole e dopo averla esplorata a piedi è possibile noleggiare biciclette gratuitamente presentando un documento d’identità. Tuttavia, non abbiate fretta, vale la pena prendersi il tempo per godersi il fascino francese di questa città attraente con tutta la sua storia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*