Diario di viaggio: “The golden circle tour” (Islanda) COMMENTA  

Diario di viaggio: “The golden circle tour” (Islanda) COMMENTA  

Per i visitatori diretti in Islanda, il tour più popolare è il Tour Golden Circle, disponibile da molte aziende e in diversi formati. Questi includono il bus standard tour, la jeep, i minivan, a anche la possibilità di escursioni. Tutti questi pacchetti viaggio, vi porteranno attraverso un tour dei luoghi da visitare assolutamente in quest’area dell’ Islanda del sud. E’ possibile effettuare la ricerca di tutte queste opzioni da casa, prima di decidere la partenza, così il tour può essere prenotato prima di arrivare a Reykjavik. Il nostro tour è stato fatto nel mese di giugno 2011 con l’ Horizon Tours Islanda, un tour con minivan e una guida molto ben informata.

Leggi anche: Chi é Fabiola Gianotti


Siamo stati prelevati dal nostro hotel alle 8:30 del mattino, c’erano altri quindici passeggeri con noi. La nostra prima tappa è stata la visita (da lontano) alla nuova centrale geotermica. I turisti non sono più autorizzati a fare escursioni all’interno dello stabilimento, ma la nostra guida è stata in grado di spiegare il loro funzionamento, ed è stato interessante vedere il paesaggio circostante lavico e senza fogliame. (non c’erano arbusti intorno) L’Islanda ha due prodotti molto richiesti da parte dei suoi vicini europei, l’ acqua e l’ energia rinnovabile. Ci sono solo circa 300.000 persone che vivono in Islanda, e la maggior parte vive all’interno della cerchia urbana della capitale. Residenti intraprendenti stanno crescendo cibo in serra, e siamo stati in grado di fermarci per vedere come funziona il loro progetto. Vedere le colture fresche di banane e altre piante che fioriscono in una serra islandese è una cosa davvero intrigante. Ci siamo fermati a Kerio, un lago formatosi all’interno di un cratere vulcanico. La caldera qui, è composta da roccia rossa vulcanica, piuttosto che nera. Il lago è poco profondo, ma il sito stesso è interessante da vedere.

Leggi anche: Wow, la Blizzard regala 5 giorni


La nostra prima tappa importante del tour è stata a Gullfoss, una cascata impressionante e una delle tappe turistiche più popolari per chi viene a visitare l’ Islanda. Questo sito protetto (da parte degli sviluppatori di potenza) attrae visitatori che apprezzano la sua natura. Vi è una caffetteria in loco dove siamo stati in grado di godere di una minestra calda per toglierci il freddo delle ossa. Ci è stata data l’opportunità di fermarci e vedere i cavalli islandesi, che in gran numero, vagano attraverso varie aree dell’Islanda. Gli islandesi li considerano un po’ come degli amici, più come cani che cavalli, forse perché la loro natura è piurtosto addomesticata, non sono selvaggi – ognuno è di proprietà di qualcuno. L’area dei Geysir è un altro popolare sito. I visitatori sono in grado di guardare Strokkur, un geyser che erutta circa ogni sei o sette minuti e raggiunge altezze di 20 metri o più. La nostra ultima tappa importante è stato il Pingvellir National Park, patrimonio storico dell’UNESCO, dove si è tenuto l’antico parlamento europeo. Qui è anche possibile vedere lo spartiacque continentale e il più grande lago naturale d’ Islanda. Ci sono un sacco di opportunità per camminare in quest’ area e apprezzare il significato storico e culturale del parco.


A causa della lunghezza del tour, il piccolo numero di compagni di viaggio nel nostro minivan, e il commento utile della guida / autista, abbiamo trovato il Tour Golden Circle un buon connubio tra tempo e costo, e lo consiglio vivamente.

Leggi anche

Guide

Sabbia Cinetica: a cosa serve

Sabbia cinetica o sabbia magica: un gioco utile e ricreativo per fare divertire i vostri bambini istruendoli La sabbia magica o cinetica o Kinetic Sand, in lingua inglese, è il gioco e divertimento di quest’anno 2016, provate per crederci: i vostri bambini si divertiranno da morire, per questo lo consigliamo assolutamente come idea regalo per questo Natale! Affrettatevi a comprarlo! La sabbia cinetica, ad una prima impressione sembra la sabbia che forma il litorale e la battigia marittima ma, ad una più attenta tastata, la sensazione è differente, non si attacca sulle mani, non sporca e non lascia alcun tipo Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*