Diario di viaggio: Vigo, antico porto spagnolo (Spagna) COMMENTA  

Diario di viaggio: Vigo, antico porto spagnolo (Spagna) COMMENTA  

La prima tappa della mia recente crociera è stata il porto spagnolo di Vigo. La maggior parte dei visitatori si addentra all’ interno, verso il centro e proseguendo poi per Santiago de Compostela, noto santuario cristiano che molti fedeli amano visitare durante i propri viaggi e pellegrinaggi.

Leggi anche: Week- end: le città abbandonate da visitare


Avvicinandosi alla maggior parte dei porti, trovandosi su una nave da crociera, è un’esperienza emozionante. Si vedono le città ingrandirsi mano a mano che ci si avvicina alla costa ed è sempre fonte di eccitazione pensare di attraccare in una città diversa ogni giorno. Vigo è una città dinamica e affollata ed è attualmente il porto di pesca più importante della Spagna. La città sembrava decisamente malconcia e mancava di attrattive nell’aspetto, ma addentrandovisi si scopre più uno stile shabby evidente in molte altre città europee. La città si trova su un ripido pendio, per questo è come scalare una collina visitarla.

Leggi anche: Week-end di gelo per l’Italia


Scendendo dalla nave si arriva al molo del porto vecchio. Da un lato si vede un nuovissimo centro commerciale chiamato A Laxe. Questo centro commerciale ha grandi negozi spaziosi ed è servita da un sacco di scale mobili.


Vigo ha il vantaggio che si può camminare direttamente in città dal molo, non c’è bisogno di autobus o taxi. Nel giro di un paio di minuti ci trovavamo in una delle parti più antiche della città. Ci sono un sacco di scalini per raggiungere ogni livello e le botteghe di artigianato locali, che si trovano nel primo paio di strade. Alla fine delle strade si aprono in una piccola piazza, edifici antichi e ben decorati, questi non hanno il fascino di molte altre piazze europee, sembrava piuttosto confusa e i bar all’aperto non sembravano particolarmente interessanti quindi abbiamo continuato a camminare. Le mappe che abbiamo avuto della città erano piuttosto difficili da seguire, ma la nostra intenzione era quella di dirigerci verso l’alto la Fortezza di Castro, che si suppone abbia una fantastica vista sulla baia. Siamo arrivati sulle principali vie dello shopping, le quali sono arredate con gusto, con torri di fiori e pulite frequentemente. La miscela di negozi è stata interessante da vedere. Queste strade erano piuttosto ripide e dato che il tempo era molto caldo abbiamo poi sentito la necessità di bere qualcosa, così ci siamo fermati ad un chiosco di granite. C’erano a disposizione diversi gusti esotici, come frutto della passione, papaya, ananas e lime. Dopo questo breve intervallo rinfrescante, siamo ritornati a cercare la strada per arrivare alla fortezza.

L'articolo prosegue subito dopo


La fortezza di Castro  è una struttura imponente, risalente al XVII secolo, e rappresenta un’ architettura militare di difesa medievale. Invito a visitarla con calma.

Nel complesso, l’impressione generale è stata quella di una zona pittoresca nel suo genere, piena di negozi tipici e persone amichevoli, non ha particolari bellezze e fonti di interesse ma è pur sempre piacevole per una breve vacanza di pochi giorni. Soprattutto durante l’estate, potendo visitare le spiagge nei dintorni .

Leggi anche

Guide

Sabbia Cinetica: a cosa serve

Sabbia cinetica o sabbia magica: un gioco utile e ricreativo per fare divertire i vostri bambini istruendoli La sabbia magica o cinetica o Kinetic Sand, in lingua inglese, è il gioco e divertimento di quest’anno 2016, provate per crederci: i vostri bambini si divertiranno da morire, per questo lo consigliamo assolutamente come idea regalo per questo Natale! Affrettatevi a comprarlo! La sabbia cinetica, ad una prima impressione sembra la sabbia che forma il litorale e la battigia marittima ma, ad una più attenta tastata, la sensazione è differente, non si attacca sulle mani, non sporca e non lascia alcun tipo Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*