Dichiarazione dei Redditi? NIENTE PANICO!

Tariffe

Dichiarazione dei Redditi? NIENTE PANICO!

Marzo, Aprile, Maggio e per qualcuno perfino Giugno. Mesi caldi dal punto di vista fiscale. E’ il periodo cruciale in cui l’italiano medio drizza le antenne terrificato dalla possibilità di essersi dimenticato di richiedere una quietanza, un attestato, un duplicato di polizza, o addirittura di essere arrivato tardi per la presentazione del 730.

Tranquilli: per richiedere i documenti mobilitatevi e magari affrettatevi pure, per prenotare il CAF siete ancora in tempo!

Facciamo il punto…
Il 730 è un modello utilizzato in fase di dichiarazione dei redditi da lavoratori dipendenti o pensionati. Può essere trasmesso all’ Agenzia delle Entrate attraverso il datore di lavoro o l’ente pensionistico oppure attraverso un centro intermediario abilitato alla trasmissione di questo tipo di dati (comunemente un CAF o un commercialista).

I modelli da presentare in fase di dichiarazione dei redditi possono essere tre:
– modello 730
– modello unico persone fisiche
– modello unico persone fisiche Mini

MODELLO 730

Riguarda coloro che si trovano nella condizione di dichiarare i redditi da pensionamento, da lavoro dipendente, o assimilati ad essi (co.co.co., lavoro a progetto), redditi da terreni e fabbricati (anche esteri), da capitale, da lavoro autonomo senza partita iva, e alcuni redditi a tassazione separata, come quelli percepiti dagli eredi.

Presentare il modello 730 è comodo e non troppo complicato.

Innanzitutto non bisogna avere una specializzazione in economia per poterlo compilare. E’ fruibile online o presso il proprio comune, si può riempire personalmente seguendo alcune linee guida e poi consegnare a chi di competenza, oppure si può usufruire dell’aiuto di centri convenzionati o di personale esperto in materia per la raccolta dei documenti e la compilazione delle schede.

Il rimborso dell’imposta sarà accreditato direttamente nella busta paga di luglio per i lavoratori, o con la rata estiva per chi è in pensione (agosto o settembre).
Per coloro che dovessero invece saldare una percentuale di debito, essa verrà direttamente trattenuta sugli stipendi dei mesi a seguire.

MODELLO UNICO PF

Consente la presentazione contemporanea della dichiarazione dei redditi e di quella dell’ Iva. La sezione dedicata alla dichiarazione dei redditi presenta i quadri contrassegnati dalla lettera R, mentre quella dedicata all’Iva presenta i quadri contrassegnati dalla lettera V.

MODELLO UNICO PF MINI

E’ stato creato per semplificare la dichiarazione per coloro la cui situazione fiscale è poco complessa.
In particolare, oltre ad appartenere a determinate categorie di percipienti di reddito, possono richiedere/presentare il modello Mini coloro che non hanno necessità di fare la dichiarazione per conto terzi, che non devono riportare un domicilio per la notifica degli atti differente dalla propria residenza anagrafica, che non abbiano modificato il proprio domicilio fiscale prima del 1° novembre 2010 (dal 1° novembre dell’anno precedente a quello di presentazione della dichiarazione), che non siano titolari di partita Iva e non debbano presentare dichiarazione integrativa o analoghe.

ENTRO QUANDO:
Il modello 730 va consegnato entro la fine del mese (30 Aprile) se viene presentato al sostituto d’imposta, entro il 31 maggio se invece viene presentato al Caf o ad un commercialista.

Entro il 30 giugno, il Caf o il professionista abilitato trasmetteranno il tutto all’Agenzia delle Entrate.

—–

Per maggiori informazioni potete consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate

FONTE: http://www.agenziaentrate.gov.it

M.G.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche