Ecco i dieci cibi che sembrano grassi ma non lo sono COMMENTA  

Ecco i dieci cibi che sembrano grassi ma non lo sono COMMENTA  

Li abbiamo sempre eliminati dalla nostra dieta perché convinti che facciano ingrassare. E invece alcuni cibi comunemente demonizzati come eccessivamente calorici in realtà possono essere consumati senza problemi, a condizione che non si ecceda nella quantità. Ecco quali sono.

Vino rosso: uno o due bicchieri di vino rosso alla settimana non fanno assolutamente ingrassare. Ogni bicchiere di vino contiene circa 120 calorie, per non ingrassare sarebbe preferibile rinunciare al pane a cena;

Glutine: questa sostanza deve essere eliminata del tutto solo dai celiaci. Per tutte le altre persone, non è necessario consumare cibi gluten free (che tra l’altro sono meno nutrienti);

Olio di oliva: il consiglio è di utilizzarne solo un cucchiaio al giorno, pari a circa 120 calorie;

Patate: sono alimenti che influenzano il livello di zucchero nel sangue, meglio quindi consumarle insieme allo yogurt, in modo da tenere sotto controllo l’assorbimento dei carboidrati;

Banane: contengono potassio e sono considerate un frutto abbastanza calorico rispetto agli altri. Per bilanciare l’assorbimento dei carboidrati si consiglia di consumarle insieme a cibi proteici e grassi;

Avocado: in realtà questo alimento non fa ingrassare, ma aiuta a ridurre il senso di sazietà. In questo modo siamo portati ad assumere meno calorie durante il giorno;

Formaggio: anche se è un alimento piuttosto grasso, il formaggio fa bene perché apporta la giusta quantità di calcio alle ossa. Purchè non si ecceda;

Uova: anche se potrebbero contribuire all’innalzamento del livello di colesterolo nel sangue, le uova andrebbero consumate una o due volte alla settimana, preferibilmente a colazione. Saziano a lungo e sono ricche di proteine;

Cioccolato al latte: in realtà il cioccolato al latte non fa ingrassare come spesso si sente dire. Basta concedersi uno o due quadratini alla settimana e non vi è alcun problema per la linea;

Pane e pasta: non è il caso di eliminarli definitivamente dalla dieta, basterebbe solo spostare la preferenza su prodotti integrali ricchi di fibre.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*