Dieci piercing più famosi della storia

Dieci piercing più famosi della storia

Donna

Dieci piercing più famosi della storia

Dieci piercing più famosi della storia
Dieci piercing più famosi della storia

Dieci piercing più famosi non fanno parte del nostro presente. La Preistoria ne è piena, dato che è da lì che si formano i primi

E’ la realtà. Dieci piercing più famosi sono già stati, non appartengono al presente. Probabilmente – si rassegnino quanti vogliano raggiungere un qualsiasi Guinness in questo ambito – non apparterranno neppure al futuro. Ogni primato è stato superato già in tempi passati. Quella dei piercing, del resto, non si può ritenere una moda: rientra piuttosto nel tessuto sociale, perché è semmai un modo di dire qualcosa che forse non si riesce a dire con le parole. Ma i piercing nascono come strumento di appartenenza a un gruppo e come mezzo di distinzione in epoche remote. Il piercing in età precolombiana privilegiava il labbro e la lingua tra le parti del corpo; ma anche nella Bibbia si parla di questa usanza, riferendosi ai piercing su naso e orecchie. In epoche più recenti, ritroviamo piercing famosi con gli hippies(anni ’70) e con i punk, mentre ai nostri giorni è ormai un fatto “di routine”: tra giovani e meno giovani.

Prevalentemente, credo sia un segno di anticonformismo, oltre che un modo non verbale per dire “io esisto“. Dieci piercing più famosi sono certamente al sopracciglio, al naso e labbra. Seguono quelli alla lingua e ombelico. Per arrivare alle zone più nascoste e intime: il capezzolo e i genitali.

Dieci piercing tra i più noti nella storia recente

Rolf Buchholz, 53 anni, tedesco. Detiene forse il primato tra gli uomini. Con i suoi 453 piercing su tutto il corpo(la maggior parte sul viso e sui genitali), è entrato infatti negli ultimi anni nel Guinness dei primati come “l’uomo con il maggior numero di piercing al mondo.” Nel 2014 i suoi piercing sono finiti in prima pagina per un fatto realmente accaduto. Il tedesco avrebbe cercato di entrare negli Emirati Arabi, ma sarebbe stato trattenuto proprio a causa dei piercing. Buchholz ha così dovuto rinunciare allo spettacolo in programma presso il locale notturno Cirque Le Soir, a Dubai, e tornarsene in Germania, immagino senza compenso.

Elaine Davidson, 52, è invece l’altra faccia della medaglia, quella femminile, a detenere il primato dei piercing.

Con i suoi 5.920 da più di 3 kg su tutto il corpo, è infatti “l’incubo dei metal detector.” Intervistata, la Davidson ha affermato di amare il dolore e ha aggiunto di “non far uso di droghe né alcool.” Il che fa sorridere, almeno la sottoscritta.

Ma lo star sistem è pieno di modelli eclatanti in questo senso. Scarlett Johansson, ad esempio, è fiera del suo piercing al naso. Cristina Aguilera ne ha uno dorato sul naso, ma non è escluso che ne abbia anche sulle parti intime. Seguono Rihanna, Pink e Janet Jackson: che dichiarano di averne uno sui capezzoli. Britney Spears e Beyoncé, sull’ombelico. E l’inarrestabile Lady Gaga, che dichiara di averne anche sui genitali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche