Diete: i luoghi comuni da sfatare che non fanno dimagrire

Salute

Diete: i luoghi comuni da sfatare che non fanno dimagrire

La dieta è un argomento che va sempre per la maggiore. Una ricerca pubblicata sul Daily Mail dimostra che, nonostante le calorie delle diete attuali siano 600 in meno rispetto a 30 anni fa, sono in continuo aumento tutte le malattie legate al peso. Ecco l’inesattezza di alcuni luoghi comuni che dovrebbero aiutare a non ingrassare: il conteggio di uguali calorie deve tener conto della diversita degli alimenti, fritti e cereali non provocano lo stesso risultato e anche mangiando sano bisogna conteggiare le calorie. I grassi sono utili e dovrebbero costituire circa il 20% dell’apporto calorico giornaliero ed ingrassano solo se consumati in quantità elevate, ma anche i carboidrati dovrebbero essere consumati con moderazione perché non diventino ingrassanti e non è vero che non vanno consumati dopo le 18, anzi la cena a base di carboidrati concilia il sonno.

Iniziare la giornata con cereali induce il corpo ad utilizzare gli zuccheri, iniziando con i grassi questi verranno bruciati in modo prevalente e se consumare cibo più frequentemente, rispetto ai 3 pasti canonici, aiuta a sintetizzare gli elementi non cambia però il metabolismo.

Correre in strada o sul tapis rulant non è sufficiente, per bruciare grassi occorre un programma specifico come ad esempio lavorare con i pesi in modo adeguato al risultato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

follicolite
Wellness

Follicolite e peli pubici

22 settembre 2017 di Notizie

La follicolite è un’infezione dei follicoli piliferi spesso dovuta a una depilazione poco delicata, che causa prurito e bruciore. Scopriamone cause e rimedi e vediamo come evitarla.