Differenze fra il testamento olografo e testamento pubblico COMMENTA  

Differenze fra il testamento olografo e testamento pubblico COMMENTA  

il testamento pubblico e testamento olografo
il testamento pubblico e testamento olografo

Il testamento è spesso un passaggio burocratico e notarile molto delicato, che dà il là ad aspre diatribe familiari, vedi per esempio la rissa sui soldi di Margherita Hack. Il testamento è anche una canzone di Fabrizio De André che tratta il tema in modo filosofico. Quello che una persona lascia agli altri quando se ne va è un tema delicato, ma purtroppo deve essere regolato dalla legge, e dico purtroppo anche se è bene che ci sia la legge, ma la burocrazia uccide la purezza e porta a serie dispute. Pertanto è bene avere le idee chiare sui tipi di testamento e sulla giurisprudenza che regola questa materia.


Differenze fra il testamento olografo e testamento pubblico

Il testamento pubblico è la forma più semplice e chiara in cui una persona, nel pieno delle sue facoltà, registra ufficialmente davanti ad un notaio le sue cosiddette ultime volontà riguardo i suoi beni terreni.

Quello ambiguo e complicato è il testamento olografo, in cui il testatore, cioè colui che lascia le sue ultime volontà, scrive i suoi desideri sulla sua eredità in un foglio qualsiasi, che però senza la firma d un notaio non ha valore legale e quindi può essere passibile di modifiche dopo la morte del testatore.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*