Differenze fra panna e panna acida

Guide

Differenze fra panna e panna acida

La panna liquida è tradizionalmente usata per arricchire i piatti cotti, che contiene il 18% – 20% di grassi. Usata sopra la frutta e i budini, e in cucina è utilizzata soprattutto nelle zuppe e nelle salse, ricordandosi di non farla mai bollire. Non è un tipo di panna adatta ad essere montata. Conservazione: la panna liquida va conservata in frigorifero al massimo per 5 giorni, e una volta aperta va consumata entro 3 giorni. Non può essere congelata, a meno che sia incorporata in un piatto già cucinato.

La panna acida è una varietà piccante che ha come base la panna liquida. Per renderla acida, si aggiunge un batterio e la panna viene riscaldata a circa 20° C per 12-14 ore. L’acido lattico prodotto in questo processo dà un gusto leggermente acido e una consistenza più spessa rispetto al normale. Ha un contenuto di grassi del 20% e non può essere montata. Grazie al suo sapore leggermente acidulo, la panna acida è spesso utilizzata in zuppe, salse e condimenti o servita su verdure.

Buona anche per piatti salati. Conservazione: la panna acida va conservata in frigorifero per un massimo di 5 giorni, una volta aperta deve essere utilizzata entro 3 giorni. Non può essere congelata.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*