Differenze tra Asus Zenfone 3 e Zenfone 3 Max
Differenze tra Asus Zenfone 3 e Zenfone 3 Max
Tecnologia

Differenze tra Asus Zenfone 3 e Zenfone 3 Max

Zenfone

Esploriamo le principali differenze tra i due smartphone Zenfone 3 e Zenfone 3 Max, entrambi prodotti da Asus.

Assieme ad Acer – in realtà in caduta libera sul mercato, a causa della scarsa affidabilità di molti suoi apparecchi, a partire dai personal computer -, Asus è una delle aziende tecnologiche di punta di Taiwan. In particolare, è la serie Zenfone ad aver riscosso un certo successo sul mercato degli smartphone, grazie a una pervasività acclarata sul mercato asiatico (Giappone in primis), e a un crescente successo anche nell’Unione Europea. Il connubio tra prestazioni elevate e prezzi contenuti si è rivelato, ancora una volta, almeno nel breve periodo, vincente. Di recente, ci siamo occupati della scheda tecnica del dispositivo Asus Zenfone 5. Ora, invece, prendiamo in esame altri due apparecchi: Asus Zenfone 3 e Asus Zenfone 3 Max. Nello specifico, esamineremo le principali differenze tra questi due apparecchi “fratellastri”.
A livello di standard, e a dispetto del nome (perché Max?), Zenfone 3 si fa preferire: non a caso, costa oltre 350 euro, mentre il prezzo del fratello minore si aggira intorno ai 200 euro.

Al di là delle differenze estetiche (scocca in colori e materiali differenti), forma e dimensioni sono analoghe (pochi millimetri o grammi di differenza). Per quanto riguarda le dimensioni del display, invece, i millimetri contano, e quello di Zenfone 3 è di 5,5 millimetri di diagonale per una risoluzione di 1080 x 1920 pixel, contro i 5,2 millimetri del suo rivale per una risoluzione di 720 x 1280 pixel. Analogo il sistema operativo: Android 6.0.1 Marshmallow + Asus ZenUI. Differenze sostanziali, al contrario, per quanto riguarda le fotocamere: 16 megapixel per la fotocamera posteriore di Zenfone 3 contro 13 megapixel per la fotocamera posteriore del dirimpettaio; mentre le fotocamere anteriori misurano rispettivamente 8 megapixel contro 5.
Per quanto riguarda la connettività, entrambi i prodotti supportano il 4G. Sul piano delle prestazioni complessive, invece, i due differenti processori fanno la differenza: a vantaggio del più costoso dei due apparecchi, forte di un MediaTek quad core, mentre l’altro deve “accontentarsi” di un Qualcomm MSM8953 Snapdragon 625, comunque sufficiente a supportare le funzioni base dell’apparecchio e quelle delle principali app di Android.

Anche le capacità di memoria sono uguali: 3 gigabyte di RAM e 32 gigabyte di spazio memoria per ciascuno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche