Come dimenticare un uomo che non ti ama

Donna

Come dimenticare un uomo che non ti ama

Come fronteggiare una delusione amorosa e dimenticare l’ex partner senza crisi e senso di colpa

Quante volte nella nostra vita ci è capitato di subire delusioni amorose, di essere lasciate da un uomo che, dopo svariati anni di convivenza o di fidanzamento, ci hanno portato a vivere in una situazione grave di disagio psicologico ed emotivo. Dimenticare un uomo con cui hai condiviso i momenti di gioia, di felicità, con cui hai sognato di vederti un giorno sposata, con figli, non è semplice e richiede parecchio tempo prima di cancellarlo dalla propria testa e vita. Non è impossibile, anche se per molte donne di fasce d’età diverse ritengono e dichiarano che sia un’impresa impossibile ed una sconfitta persa in partenza. Il fatto è che si deve essere forti ed essere in grado, fin da subito, di organizzare ad hoc la propria vita non solo sentimentale ma, pure, emotiva e relazionale: se un uomo ci lascia non significa che si deve cancellare il passato del tutto, bisogna farsene una ragione e basta, non ripensarlo ogni momento e ricercare il “pelo nel pagliaio”, ciò ci ostacolerebbe il proseguimento della nostra vita.

L’obiettivo più importante per una donna, in questo momento storico e nell’epoca in cui stiamo vivendo, è quello di rendersi autonome ed indipendenti sotto ogni profilo, non solo sentimentale, ma pure professionale ed economico.

Diventare subito delle donne adulte è una potente leva psicologica, un antidoto naturale per non subire cocenti delusioni amorose; invece, troppe donne si comportano come se fossero delle incapaci di vivere la propria vita, annichilendosi e rendendosi del tutto inerte. Essere felici significa per prima cosa stare bene con se stesse, guardarsi allo specchio e sorridere, non prendendosi in giro, l’autostima è un potente mezzo di successo e di crescita personale: non si tratta di egoismo o narcisismo ma l’esaltazione del proprio modo di essere, di comportarsi e di relazionarsi è il vero sinonimo di essere una “Donna” con la d maiuscola.

Non fatevi mai dei film sulle immagini che avete “girato” nella vostra mente sulle storie passionali ed amorose con il vostro ex partner, sono pure invenzioni fittizie che popolano la vostra psiche e devono essere rimosse del tutto.

Frasi come “come lui non c’è nessuno”, “è insostituibile”, “non esiste altro uomo che lo possa eguagliare” sono solo frasi senza senso, sono solo costruzioni “artificiose” del nostro modo di essere interiore che devono essere cancellate del tutto. Evitate rimpianti, sensi di colpa, nessuno ha colpa, la storia è finita, fatevene una ragione: il fatto di auto-isolarsi ed estraniarsi dalla realtà è solo un atteggiamento auto-distruttivo che avrebbe riflessi e conseguenze sulla nostra persona, sulla nostra vita sociale e professionale con il rischio di emarginarci economicamente.

Cercate sempre di essere utili a voi stesse ed al prossimo, siate consapevoli degli schemi cognitivi e di coscienza, siate energiche e solari, un buon sorriso non guasta mai. Non avete un lavoro? Vi siete lasciate e l’uomo che amavate era l’unica fonte di reddito? Indipendenza, datevi da fare, non state con le mani in mano, è vero che in questo periodo trovare un lavoro che vi soddisfi dal punto di vista economico e professionale è difficile, se non impossibile.

Siate creative, selfemployment è la parola che fa a caso vostro, abituatevi a camminare con le proprie gambe, realizzatevi, vedrete che sarete la donne più felici sulla faccia della Terra!

Inoltre, se avete da poco rotto una storia di fidanzamento e/o di convivenza, cercate di darvi una regolata e di non iniziare una nuova relazione di coppia con il primo che vi capita di incontrare o, peggio ancora, con un vostro collega d’ufficio o un vecchio conoscente. “Fate raffreddare” le lenzuola del letto, con tutta onestà e franchezza, non siate delle “divoratrici di uomini”!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche