Dimmi che mi ami…ma dimmelo all’ orecchio sinistro

Donna

Dimmi che mi ami…ma dimmelo all’ orecchio sinistro

Quando volete dire qualcosa a qualcuno, porre una domanda, lasciare impressa una frase….fare una dichiarazione d’ amore…oltre a scegliere le parole giuste state attenti a scegliere…l’ orecchio giusto. Una ricerca condotta da due scienziati italiani, L. Tommasi e D. Marzoli, dell’ università G.D’Annunzio di Chieti, afferma che le nostre orecchie non sono equivalenti e che l’ orecchio destro oltre a sentire meglio ci rende anche più sensibili al messaggio udito. Questo dipende dall’ asimmetria cerebrale, la stessa che è responsabile del nostro essere destrimani o mancini.

‘ Ciascun orecchio è connesso a entrambi gli emisferi cerebrali ma le connessioni tra un orecchio e l’ emisfero controlaterale sono più forti rispetto a quelle tra un orecchio e l’ altro emisfero. Rispetto a quelli ascoltati dall’ orecchio sinistro, quindi, gli stimoli verbali ascoltati dall’ orecchio destro hanno una via di accesso piu diretta all’ emisfero sinistro, cioè all’ emisfero deputato alla elaborazione delle informazioni linguistiche.

Questo fa si che l’ orecchio destro sia avvantaggiato nella percezione delle informazioni di tipo linguistico. Al contrario, l’ orecchio sinistro mostra un vantaggio per il riconoscimento delle informazioni e delle informazioni non verbali.’

Detto in parole povere ogni lato del cervello controlla la parte opposta del corpo. 

Come dire che l’ orecchio destro capta meglio la parola e quello sinistro, invece, il canto.

Cio che piu colpisce la nostra attenzione è che, allo stesso modo, una dichiarazione d’amore è più convincente se la si ascolta con l’ orecchio sinistro. La stessa cosa vale per le barzellette e le litigate. La parte sinistra è dedicata quindi alla logica, all’attenzione per i dettagli, al linguaggio, alle scienze e alle strategie. La parte destra., al contrario, governa l’immaginazione e l’intuizione, gestisce la fantasia e l’emotività.

Quindi l’orecchio sinistro è quello dell’amore: la ricerca in questo caso è stata portata avanti dalla Sam Houston University of America testando 1120 persone.

Nel 69% dei casi ricordavano tutte le parole dolci sussurrate a sinistra, cosa che invece succedeva solo nel 56%dei casi se le ascoltavano dall’altro lato. Chi punta sulla logica e razionalità trarrà quindi vantaggi dalla destra, chi gioca sulla suggestione sussurrerà invece al lato sinistro.

Quanto è difficile oggi giorno trovare la persona giusta, ed anche quando l’ abbiamo trovata quanto può essere difficile trovare il coraggio per ammettere che siamo innamorati? A volte e per una moltitudine infinita di motivi può sembrare una vera e propria impresa…un impresa che comprende coraggio, imbarazzo, spesso paura..un impresa che ci da la sensazione da ‘ farfalle nello stomaco’..le mani che sudano…il cuore che batte all’ impazzata. Allora, se possiamo avere un piccolo ‘ aiuto tattico’ se cosi vogliamo chiamarlo, perchè non approfittarne? E’ spesso gia tutto piuttosto difficile, approfittiamo di questo consiglio di cui la scienza ci fa dono.

“se non fosse per la nostra vista ed il nostro udito, la luce ed il suono non sarebbero che confusione e pulsazione dello spazio.Allo stesso modo,se non fosse per il cuore che ama,saresti solo polvere sottile alata e dispersa nel vento ”- G.K.

 

Valentina Di Leo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche