Il diritto di contare: recensione libro

Cultura

Il diritto di contare: recensione libro

Il diritto di contare: recensione libro
Il diritto di contare: recensione libro

Il diritto di contare, è un libro del 2017 scritto da Margot Lee Shetterly. Dal libro è stato tratto l’omonimo film uscito in Italia l’8 marzo 2017.

Il libroil diritto di contare“; di cui il titolo originale è “Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race“. Parla delle donne che hanno reso possibile le missioni spaziali.

Nello specifico il libro parla di Katherine Johnson e delle sue colleghe Dorothy Vaughan e Mary Jackson, tre donne afroamericane che hanno dato un aiuto fondamentale nel lancio del primo astronauta a compiere un’orbita intorno alla terra nel 1962.

Quella del “Il diritto di contare” è uno di quelle storie che vale la pena di ricordare ed è inno ai diritti civili. Durante la Seconda Guerra Mondiale l’industria aeronautica statunitense aveva una grave mancanza di personale; cosi si decise di assumere donne afroamericane laureate in matematica che insegnavano nelle scuole pubbliche nel sud degli stati uniti.

Se pur avevo avuto miglioramenti economici, le loro vite non erano facili, infatti erano costrette a vivere in luoghi separati.

Questo perchè le leggi sulla segregazione razziale vietavano che loro si mescolassero con le colleghe bianche. Nel racconto si percepiscono due sogni: da un lato quello di Katherine e delle college di combattere la segregazione dei neri; dall’altra il sogno kennediano della conquista dello spazio.

Nel libro si attraversano 30 anni di vita. Si vedono le protagoniste che danno un aiuto importante per le missioni spaziali ma, allo stesso tempo subiscono discriminazioni. Queste eroine, però, sono riuscite a superare le difficoltà e cambiare il futuro della loro nazione.

Margot L. Shetterly, nella sua prima opera da storiografa, ha deciso di trattare un argomento che è assente dai libri di storia. Per l’autrice questa è stata una vera e propria sfida, in quanto ha dovuto documentare i 30 anni di lavoro delle protagoniste e delle altre donne che lavoravano ai progetti. Il libro è corredato da notazioni storiche che sono suddivise per ogni capitolo.

Dal libro è stato tratto un film.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche