Disastro aereo Germanwings, 150 morti: oggi le prime risposte

News

Disastro aereo Germanwings, 150 morti: oggi le prime risposte

Ieri un aereo della Germanwings si è schiantato contro una montagna nei pressi della Francia meridionale, precisamente a Barcelonnette. Si trattava precisamente del volo 4U9525 e dell’Airbus A320 che era partito da Barcellona alle 9:55 per raggiungere Düsseldorf.

Dai radar l’aereo è scomparso alle 10:51 e a bordo c’erano 150 persone (144 passeggeri, due piloti e quattro membri dell’equipaggio).

Disastro aereo Germanwings – Il presidente francese Francois Hollande, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il premier spagnolo Mariano Rajoy ieri hanno fatto sapere che oggi, alle 14, avrebbero presenziato sul luogo della tragedia. Anche Papa Francesco ha espresso le sue condoglianze ai familiari delle vittime senza dimenticare il supporto delle squadre di soccorso.

L’Airbus A320 nei giorni scorsi era rimasto a terra per problemi tecnici. Ogni genere di problema però, a detta del portavoce della Lufthansa, era stato risolto. Il portavoce ha anche dichiarato che Germanwings ha dovuto cancellare 30 voli in Europa perché i passeggeri si sono rifiutati di volare.

Secondo le prime indagini, l’aereo sarebbe salito a quota 9 mila metri per poi scendere a 2 mila metri in 8 minuti, proprio quando il segnale è stato perso. In un primo momento si erano anche avuti dubbi sulla rotta seguita dall’Airbus definendola anomala ma la stessa compagnia aerea ha smentito tutto dicendo che la rotta era quella giusta. Adesso tutti aspettano di conoscere il contenuto della scatola nera recuperata ieri.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...