Disordini della ricettività

Infanzia

Disordini della ricettività

Comprendono disturbi neurologici, anatomici e misti. In questa categoria rientrano i disturbi della parola dovuti all’incapacità del soggetto, per malformazioni fisiche, di comprendere o produrre il parlato. Disordini espressivi : comprendono i disordini della voce e propria , le anomalie oro facciali, i danni alle terminazioni nervose e patrologie quali disordini della fluenza, balbetti. Disturbi combinati: comprendono disturbi psichiatrici (autismo, mutismo selettivo, problemi comportamentali ritardo mentale. Quinid bisogna sempre tenere sotto controllo i bambini.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...