Dispositivi elettronici casalinghi che ti spiano

Guide

Dispositivi elettronici casalinghi che ti spiano

C’è chi ritiene che sia una fortuna vivere in un’epoca ultra tecnologica come la nostra e chi, al contrario, la ritiene una sfortuna. Dopo il caso della TV Samsung si scopre, infatti, che sono molti i dispositivi che ci spiano nel corso della giornata.
Il dispositivo più spione di tutti è forse proprio il cellulare, ma sono tanti altri i dispositivi che registrano i nostri movimenti e le nostre parole, dappertutto.
Nello specifico, tali dispositivi sono:
I comandi vocali: Non solo il televisore Samsung, dunque, che spia gli utenti e si riserva il diritto di cedere i dati così ottenuti a terze parti, ma anche i televisori LG, il cui manuale avverte che quanto detto dall’utente davanti alla TV può essere registrato e ceduto a chiunque.
I controller dei videogame: Kinect, ad esempio, è il dispositivo di Microsoft che permette di interagire con diversi videogame e simulazioni interattive e che di fatto è un dispositivo che consiste di una telecamera ad alta definizione che spia e registra anche con i raggi infrarossi ogni nostro movimento, il minimo cambiamento del colore della pelle per dedurne così la portata del flusso sanguigno, della temperatura e persino il battito cardiaco di sei persone alla volta.

Tutti dati che raccoglie e che spedisce ad un server, che a sua volte raccoglie e spedisce i nostri dati chissà a chi.
Quelli che ti ascoltano: Echo, un home assistant made in Amazon, ad esempio, ci ascolta tutto il tempo per imparare ad assisterci meglio, ma Sense, di Hello, registra ogni attività e rumore notturno, per poi elaborare i dati e fare una diagnosi sulla qualità del sonno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*