Divorzio Pitt-Jolie, un patrimonio da 600 milioni di dollari - Notizie.it
Divorzio Pitt-Jolie, un patrimonio da 600 milioni di dollari
Gossip e TV

Divorzio Pitt-Jolie, un patrimonio da 600 milioni di dollari

Divorzio Pitt Jolie: lui triste ma ora contano solo i figli
Divorzio Pitt Jolie: lui triste ma ora contano solo i figli

Mentre si susseguono le indiscrezioni relative alle cause scatenanti la richiesta di divorzio di Angelina Jolie dal marito Brad Pitt, arrivano nuove informazioni riguardanti, questa volta, il ricchissimo patrimonio di quella che è a tutti gli effetti una delle coppie più importanti di Hollywood. Una cifra che, secondo quanto riportato da People, si aggirerebbe intorno ai 600 milioni di dollari; e in ballo non ci sarebbero solo soldi contanti ma anche moltissime proprietà in tutto il mondo. E’ stato il leale Donald David, specializzato in proprietà immobiliari, secondo il quale, fatti i dovuti calcoli, il patrimonio ammonterebbe a 625 milioni di dollari, 350 di Brad Pitt e 275 di Angelina Jolie.

Focalizzandosi invece sulle ricchezze accumulate a partire dal 2004, anno nel quale ha avuto inizio la loro storia d’amore, il patrimonio ammonta a 555 milioni di dollari, secondo quanto rivelato dall’avvocato divorzista Marilyn Chinitz e contemporaneamente dalla rivista finanziaria Forbes; di questi ben 117,5 milioni sarebbero stati guadagnati dal 2014, anno del matrimonio, ad oggi.

Da quanto pare di capire, la causa di divorzio sarà principalmente legata alla custodia dei figli ma dato l’ammontare del patrimonio, il lavoro degli avvocati non sarà semplice.

Basti pensare che la coppia possiede struttire come il castello francese Chateau Miraval in cui hanno celebrato le nozze, oppure il palazzo da 6,5 milioni di dollari a Orleans. Ma anche un appartamento lussuoso nelle Waldorf Astoria Towers a New York City e l’abitazione di Los Feliz a Los Angeles. Pitt inoltre è socio della casa di produzione Plan B, mentre la Jolie si è cimentata in alcune produzioni poco commerciali, nei panni di regista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche