Documentario Google uomo sulla luna

Guide

Documentario Google uomo sulla luna

Il gigante dei motori di ricerca, Google, ha pubblicato un nuovo documentario dell’uomo sulla luna dal titolo “Back to The Moon For good – The new Space Race”. Il documentario che dura 24 minuti ed è commentato dalla voce narrante di Tim Allen è l’adattamento per Youtube di uno spettacolo di grande successo che ha fatto il giro degli Stati Uniti nel 2014. Il video guida gli spettatori attraverso la storia delle esplorazioni lunari fino all’allunaggio e utilizza immagini in 3D ed animazioni ad effetto. Scopo del mini-documentario è quello di raccogliere fondi supplementari per il progetto di Google dal nome Lunar Xprize che si tratta di una competizione tra 18 squadre (aziende private) di tutto il mondo per ritornare sulla luna, 40 anni dopo il primo allunaggio. Lo scopo è inviare un robot in grado di muoversi sulla superficie lunare nel raggio di 500 metri e inviare immagini ad alta definizione alla Terra.

Google ha già assegnato una prima tranche di 5 milioni di dollari ad alcuni gruppi che si sono distinti nella ricerca aerospaziale.

Altri 20 milioni spetteranno a quell’azienda privata che riuscirà a costruire una navicella riutilizzabile per poter trasportare tre persone a 100 km da terra e a chi inverà sulla Luna un robot per la ripresa di immagini ad alta definizione del satellite.

I cinque team di ricercatori che si sono aggiudicati i primi premi del Google Lunar Xprize per un valore totale di 5,2 milioni di dollari sono:

  • Astrobotic (USA): premio 1.750.0000 $
  • Moon Express (USA): premio 1.250. 000 $
  • Hakuto (Giappone): 500.000 $
  • Team Indus (India): 1.000.0000 $
  • Part-Time Scientists (Germania – Europa): 750.000 $.

I premi riconoscono per ciascuna squadra il raggiungimento di avanzamenti tecnologici all’avanguardia nel campo dell’aeronautica spaziale come l’atterraggio, la mobilità, il controllo termico, le riprese di immagini, la propulsione, il sistema di controllo delle rotte orbitali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...