Dolore al seno in allattamento: cause e soluzioni

Guide

Dolore al seno in allattamento: cause e soluzioni

mastite

Il dolore al seno è un’esperienza comune di tutte le donne in fase di allattamento ed è anche un grande fastidio. Generalmente, l’origine di questo dolore è da ricercarsi in una mastite, cioè un’infiammazione al seno dovuta dall’ostruzione di un dotto mammario oppure da un’infezione. Un’ostruzione si verifica quanto il latte non riesce a scorrere liberamente nel dotto, causandone l’infiammazione; quest’ultima va trattata per evitare che il dotto si infetti. Le cause della mastite possono essere diverse: da un reggiseno eccessivamente stretto, all’utilizzo di una borsa pesante, un marsupio o uno zaino, o ancora dal dormire appoggiando il peso sul seno.

Un sintomo della mastite è avvertire un nodo doloroso o un punto più sensibile, accompagnato anche da un arrossamento della zona; altri sintomi possono essere dolore, debolezza e febbre. Per curare questo malessere, è d’aiuto fare frequenti poppate per trovare sollievo, ma anche per ridurre l’infiammazione. È utile cambiare spesso posizione per l’allattamento, per aiutare il seno a svuotarsi più facilmente; alcune posizioni alternative possono essere la presa da rugby oppure allattare da sdraiati. Impacchi caldi e umidi, ad esempio tramite bagni d’acqua calda, e massaggi prima dell’allattamento possono dare grande sollievo. In ultimo, il riposo è fondamentale: approfittate delle poppate per rilassarvi insieme al vostro bambino. Prima di stendervi, assicuratevi di avere tutto sotto mano, in modo da non doversi alzare dal letto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...