Domnica e la verita su Schettino: sul ponte per aspettare l'elicottero - Notizie.it

Domnica e la verita su Schettino: sul ponte per aspettare l’elicottero

Cronaca

Domnica e la verita su Schettino: sul ponte per aspettare l’elicottero

15

Lo aveva prennunciato su Facebook, lo ha fatto con un intervista al settimanale Oggi. Nel numeo, in uscita domani, Domnica Cemortan racconta la sua verità negli istanti successivi all’incidente della Costa Concordia. Dato che Schettino non ha risposto al suo ultimatum via Facebook la ragazza ha deciso di raccontare tutto sostenendo che la notte del naugrafio, mentre i passeggeri erano accalcati nei ponti più bassi della nave, cercando di salire sulle scialuppe di salvataggio, il comandante Schettino, il maitre Ciro Onorato e lei si trovavano al ponte 11. “Anche se Schettino sostiene di esserci andato per controllare la dritta della nave io dico – dice la moldava – che eravamo lì ad aspettare un elicottero che portasse via tutti e tre. O forse solo qualcuno di noi”. Una vera e propria rivelazione in merito alla notte del 13 gennaio 2013 che mostra una situazione diversa rispetto a quanto descritto finora. Domnica aggiunge poi: “Subito dopo l’impatto Schettino si fece raggiungere in plancia da Ciro Onorato, maitre di bordo, che non dimentichiamolo, è fratello di Gianni, che all’epoca era direttore generale di Costa Crociere.

Schettino era sempre al telefono. Parlava con qualcuno, ma non capivo cosa dicesse. Dopo aver dato l’ordine di abbandonare la nave, chiese a me e a Ciro di seguirlo sul ponte 11. Sinceramente non capivo. Perché andare lassù?”. E poi sottolinea che: “Nessuno parlò dell’arrivo di un elicottero ma mentre eravamo lì, il comandante aveva un’aria impaziente, continuava a guardarsi in giro, come se aspettasse qualcosa. A un certo punto disse: “Ma qui non ci vede nessuno!””.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche