Donald Sterling radiato a vita dall’Nba per frasi razziste

Basket

Donald Sterling radiato a vita dall’Nba per frasi razziste

Donald Sterling, V. Stiviano

Le frasi razziste dell’80enne Donald Sterling, proprietario dei Los Angeles Clippers, non sono per nulla piaciute all’Nba che ha deciso di sospendere a vita l’uomo della squadra della più famosa lega di basket del mondo. Tutto è nato dalle parole di Sterling diffuse in una registrazione nella quale lo si sente lasciarsi andare a commenti razzisti dicendo, tra le altre cose, alla compagna di non farsi fotografare con i neri. Parole che hanno suscitato enormi polemiche e un’ondata di indignazione, giunta fin dalla Casa Bianca. Anche i giocatori del Clippers, gran parte dei quali di colore, avevano manifestato la loro indignazione lasciando le magliette in campo prima di una partita dei playoff. Radiato a vita ma non solo: Donald Sterling sarà anche multato con 5 milioni di dollari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...