Donald Trump, bagno di folla da 40 mila persone, meglio di Obama COMMENTA  

Donald Trump, bagno di folla da 40 mila persone, meglio di Obama COMMENTA  

Mobile, Alabama, stadio Ladd – Peebles.
Quasi 40 mila persone hanno atteso, con un caldo quasi tropicale, il momento in cui Donald Trump ha iniziato il suo comizio elettorale. “È pazzesco” ha esordito Trump facendo emergere la sua voce sopra le note di Sweet Home Alabama.

Leggi anche: Donald Trump l’aspirante presidente USA che vuole chiudere internet

Nessuno, in tempi recenti, era mai arrivato a radunare un pubblico del genere, neppure Barack Obama a fine 2007, quando parlò davanti a 30 mila persone a Columbia, in South Carolina. Non che questo significhi chissà che, ma il successo di Trump inizia a preoccupare anche qualcuno al di fuori del partito repubblicano.

Leggi anche: Presidenziali USA, Sanders contro Clinton, Clinton contro Trump

“I politici non riescono neppure lontanamente a capire quello che sta succedendo in questo paese”. È con questa frase che Trump si sta facendo largo fra tutti, dando questa sensazione dell’uomo lontano dal mondo della politica, immune ai giochetti delle lobby, lui che, con i suoi miliardi, può permettersi di non dover chiedere niente a nessuno.

Vera o presunta, la sua forza è questa.
La novità è che le preoccupazioni hanno ormai raggiunto anche i democratici, che di fronte alla cavalcata di Trump e alla pessima situazione di Hillary Clinton (travolta dallo scandalo delle email di quando era segretario di stato, ora contro si trova il giudice Sullivan, che sembrerebbe poter chiedere l’intervento dell’Fbi), sta valutando la possibile candidatura di Joe Biden alla Casa Bianca.

L'articolo prosegue subito dopo

Di sicuro, né i repubblicani, né i democratici possono più permettersi di sottovalutare Trump pensando che, prima o poi, si farà fuori da solo. Gli USA sono un paese troppo grande, gli States troppo diversi fra loro e il potere dell’antipolitica, lo si è già visto in Europa, può essere davvero seducente.

Leggi anche

Insegnante accusata di atti sessuali con uno studente
News

Insegnante accusata di atti sessuali con uno studente

Trudy Hill, 32 anni, è accusato di aver mandato a un suo studente  di 17 anni,  foto esplicite del momento in cui ha fatto sesso orale con lui.     Ha 32 anni l' insegnante di scuola che ha inviato immagini oscene a uno studente di 17 anni, a cui aveva fatto pressioni per avere un rapporto sessuale con lui. Questo secondo il dipartimento di polizia di San Jose che ha provveduto  all'arresto di Trudy Hill l'8 dicembre scorso. Hill è un insegnante di inglese presso Santa Teresa al liceo nel sud di San Jose. Il SJPD annuncia  in un Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. Donald Trump, bagno di folla da 40 mila persone, meglio di Obama | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*