Una donna fantastica: trama, personaggi e streaming
Una donna fantastica: trama, personaggi e streaming
Cinema

Una donna fantastica: trama, personaggi e streaming

Una donna fantastica

Arriva nelle sale "Una donna fantastica", storia della transessuale Marina e della lotta per i suoi diritti. Un film tenero e garbato. Assolutamente da vedere.

Diretto da Sebastián Lelio e sceneggiato con Gonzalo Maza, “Una donna fantastica” arriva nelle sale con Lucky Red. È stato selezionato per rappresentare il Cile ai premi Oscar 2018 nella categoria Oscar al miglior film in lingua straniera. Con la direzione della fotografia di Benjamin Echazarreta, le scenografie di Estefania Larrain, i costumi di Muriel Parra e le musiche di Matthew Herbert, il film è Vincitore dell’Orso d’argento per la Migliore Sceneggiatura alla 67esima edizione del Festival di Berlino 2017. È allo stesso tempo una commedia romantica, un thriller ed un musical: una pellicola a tutto tondo. Una pellicola tenera nella sua connotazione dolorosa, che racconta la privazione della metabolizzazione del lutto causata dalla sola colpa di essere, per gli altri, inadatta. Perché? La protagonista è una transessuale e la sua identità di genere è considerata un’aberrazione, una perversione. “Una donna fantastica” rappresenta la mancanza di rispetto e di intolleranza nei confronti di ciò che ci spaventa per la sua differenza.

Trama, personaggi e anticipazioni

Una donna fantastica
Racconta la storia di Marina, giovane cameriera trans che la sera si guadagna da vivere esibendosi come cantante di un piccolo locale dalla dubbia reputazione.

Innamorata di Orlando, di vent’anni più grande, e con lui pianifica il suo futuro. Purtroppo si ammala e muore. Invece di confortare Marina, medici e parenti del defunto iniziano a sospettare di lei ed una detective inizia ad indagare per capire quale sia il grado di coinvolgimento della cantante nel decesso. L’ex moglie di Orlando le vieta anche di partecipare al funerale e, come se non bastasse, il figlio dell’uomo la minaccia di mandarla via dall’appartamento che condivideva con l’amato. Marina combatte per se stessa e per i suoi diritti, consentendo agli spettatori di considerarla come a-sessualizzata nella dimensione cinematografica e percependone i reali sentimenti come persona.

Luoghi ripresa e colonna sonora

Una donna fantastica
Con l’estremamente calzante e delicata colonna sonora composta dal britannico Matthew Herbert, “Una donna fantastica” si percepisce come un canto lirico che ricorda da vicino un soffiato lamento, una taciuta sconfitta, ma che sul finale vola con la sua ultima nota al di sopra del disprezzo, riuscendo a riscattarsi seppur con difficoltà e dedicando finalmente al suo amore un ultimo, nascosto bacio.

La pellicola è stata co-prodotta da Fabula (Cile), Participant Media (USA), Komplizen Film (Germania), Muchas Gracias (Cile) e Setembro Cine (Spagna).

Trailer del film

Il cast completo

Una donna fantastica
Protagonista di “Una donna fantastica” nei panni di Marina Vidal è l’esordiente Daniela Vega, transgender come il suo personaggio. Francisco Reyes, volto celebre della televisione e del cinema cileno apprezzato da Pablo Larrain (che lo ha voluto in “Profugos”, “Il club” e “Neruda”), interpreta Orlando. Anche Luis Gnecco è un altro volto noto: è stato Neruda nel film omonimo ed ora interpreta il personaggio di Gabo. Concludono il cast le due attrici Aline Küppenheim, che interpreta Sonia, ed Amparo Noguera nel ruolo di Adriana.

Chi è il regista?

Una donna fantastica
Sebastián Lelio esordisce alla regia nel 2006 con “La Sagrada Familia” premiato al Festival di San Sebastian ed insignito di numerosi premi e riconoscimenti in tutto il mondo. Seguono “Navidad (2009) scritto con il sostegno del Residence du Festival de Cannes e proiettato in anteprima nel 2009 alla Directors’s Fortnight; “El Año del Tigre” presentato nel 2011 al Festival di Locarno e “Gloria” acclamato a livello internazionale e premiato con l’Orso D’Argento per la migliore Attrice alla Berlinale 2013; la pellicola ha rappresentato il Cile per gli Academy Awards e per i Goya Awards.

Il National Board of Review lo ha inserito nella rosa dei cinque migliori film dell’anno ed è stato nominato agli Indipendent Spirit Award come Miglior Film Internazionale. “Una donna fantastica” è il quinto lungometraggio di Lelio, che è stato invitato a far parte dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences ed è attualmente è impegnato nelle riprese del suo primo film in lingua inglese, “Disobedience”, con Rachel Weisz, Rachel McAdams e Alessandro Nivola. Dopo “Gloria”, un altro bellissimo ritratto del regista cileno Sebastian Leilo: questa volta affronta il “mistero” di un transgender, ostracizzato dalla famiglia del suo uomo morto all’improvviso. Ma soprattutto lo fa senza alcun tipo di morbosità o voyeurismo, chiedendo allo spettatore di accettare l’ambiguità sessuale di una persona che non per questo è meno degna di stima e rispetto.

Come vederlo in streaming

Una donna fantastica
Per chi volesse vedere il film “Una donna fantastica” comodamente a casa propria è possibile ricorrere ai sistemi di streaming legale come la Tv on line completamente gratuita VVVVID, con una libreria che comprende oltre 200.000 video di elevata qualità con più di 300 nuovi inserimenti ogni giorno, o ad Infinity, il servizio online lanciato di Mediaset per guardare (e scaricare) film di ogni genere ed epoca, serie TV cartoni animati e show televisivi da una vasta gamma di device.

È un’opera bella per la sua sobrietà e per il modo discreto con cui ci ricorda che violare la dignità di un essere umano non ci rende migliori, mortificare e negare l’altro da noi è sinonimo di pochezza e inizia davvero a stancare. È un film drammatico, fine, garbato, da vedere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

classici di Natale
Cinema

Dieci film classici di Natale

di Notizie

Siete pronti per godervi le feste natalizie sul divano, sotto alle coperte? Per accompagnarvi, ecco una selezione dei dieci migliori film a tema Natale.