Donne…cosa vogliono?

Catania

Donne…cosa vogliono?

Questa settimana in tutta Italia le donne organizzaranno sit-in, dibattiti, cortei o assemblee pubbliche, flash mob per dire con forza NO a questo sistema di compravendita delle donne, allo sfruttamento del corpo femminile, richiedendo che siano riaffermati i loro diritti come donne: diritto al lavoro ed all’auto-determinazione. Per carità è un’iniziativa lodevole, dare spunti di riflessione apre la mente e allarga gli orizonti, però il tutto mi sembra ormai da tempo anacronistico, almeno in Italia, dove sono bisfrattati in un modo o nell’altro tutti, giovani in primis. Per il resto non concordo con l’indignazione, alquanto ipocrita per certi aspetti, per lo sfruttamento del corpo femminile e della mercificazione dello stesso, nel senso, non facciamo credere che questa cosa sia legge, che ci sia un obbligo, non è così, non siamo in un regime, siamo in una democrazia, libera, o quasi, il mercato vuole questo, la televisone fa più ascolti se c’è una ragazza seminuda che non fa nulla, e noi lo mettiamo, ma le cose si fanno sempre in due e la colpa sta anche dall’altra parte, ragazze con poche ambizioni, poca fantasia, che nella società dell’apparenza usano quello che più colpisce di loro(il corpo) per guadagni facili e gloria…di carta, senza che nessuno punti loro un pistola per constringelre a fare qualcosa.

tutto un pò confuso!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*