Donne, la carriera per loro finisce a 45 anni

Donna

Donne, la carriera per loro finisce a 45 anni

La vita professionale di una donna è piuttosto breve: secondo una recente ricerca sull’argomento, la maggior parte delle donne termina di lavorare già all’età di 45 anni. I colleghi uomini, invece, possono contare su una carriera lavorativa più lunga, ritirandosi dal lavoro verso i 55 anni.

In base ai parametri esistenti nel mondo del lavoro, infatti, le donne over 40 non hanno più la capacità di svolgere le mansioni professionali con la freschezza mentale e fisica di una volta, e quindi vanno sostituite con altre più giovani e brillanti.

Ad esempio, alle donne mature non viene concessa la possibilità di proseguire nel lavoro all’interno dei media visivi, preferendo optare per quelle più giovani e avvenenti. In particolare, le maggiori discriminazioni in ambito lavorativo arrivano con la menopausa: in questo periodo, che è molto delicato per una donna, molte donne vengono costrette ad abbandonare il posto di lavoro, adducendo come scusa i disturbi fisici legati a questa fase della vita femminile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche