Dopo 15 anni svolta nel caso di una bambina scomparsa COMMENTA  

Dopo 15 anni svolta nel caso di una bambina scomparsa COMMENTA  

bambina scomparsa

Dei cercatori di funghi hanno trovato uno scheletro: potrebbe essere quello di una bambina scomparsa nel 2001

Sabato 2 luglio a Nordhalben, in Baviera, durante una passeggiata nel bosco alla ricerca di funghi, degli uomini hanno trovato uno scheletro.

Dalle dimensioni e dal luogo in cui è stato rinvenuto, si pensa possa essere quello di una bambina scomparsa 15 anni fa. Nel 2001 infatti, era sparita da casa sua Peggy Knobloch, all’età di 9 anni.

La bambina abitava a Lichtenberg, cittadina molto vicina al bosco dove è avvenuta la macabra scoperta. Per mesi la polizia aveva condotto ricerche incessanti in tutta la zona, per poi arrestare Ulvi Kulac, un giovane ragazzo affetto da disturbi mentali.

Kulac aveva ammesso di aver violentato dei bambini, tra cui Peggy. Ma della ragazzina nessuna traccia. Nel 2004 poi il giovane aveva confessato di avere ucciso Peggy ed era stato condannato all’ergastolo.

L'articolo prosegue subito dopo

Ma non essendoci nessuna scena del delitto come prova, Kulac aveva poi ritrattato. Da uomo libero era stato infine ricoverato in una casa di cura. Ora, con il ritrovamento di questo scheletro, potrebbe finalmente esserci giustizia per la famiglia della piccola Peggy. Si aspettano solo i risultati del DNA, che dovrebbero arrivare a giorni, per confermare la teoria delle forze dell’ordine.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*