Dopo aver ucciso la fidanzata finge di essere lei con gli sms

Style

Dopo aver ucciso la fidanzata finge di essere lei con gli sms

Soleggiato Kim è una ragazza sudcoreana di soli 26 anni ed è stata uccisa dal suo fidanzato Lee. Il giovane ha confessato il terribile omicidio, avvenuto lo scorso 18 maggio. Pare che Kim avesse intenzione di rompere la relazione con lui e Lee non ha retto al dolore del distacco. Dopo quindici giorni dalla scomparsa della fidanzata, Lee ha però continuato a fingersi lei al telefono con tutti i contatti della ragazza.

Il giorno in cui Kim è morta aveva ricevuto la proposta di un nuovo lavoro. Quel giorno stesso Lee, fingendo di essere Kim, ha rifiutato l’accordo dicendo di trovarsi negli Stati Uniti per ragioni di studio.

La sorella di Kim, Sunny, ha raccontato che Lee era molto violento con la fidanzata: due giorni dopo questa rivelazione la povera ragazza è stata trovata morta in una valigia sepolta sotto il cemento, nei pressi di casa sua. Lee presto comparirà in processo per quello che ha commesso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche