Dove andare a giugno COMMENTA  

Dove andare a giugno COMMENTA  

Giugno è uno dei migliori mesi dell’anno per fare una vacanza. Il clima nel Mediterraneo è senza dubbio il migliore, con lunghe giornate di sole, mari caldi e dolci brezze. Il caldo torrido di luglio e agosto non è ancora arrivato.

Leggi anche: I Sogni dei Ragazzi vanno assecondati?

Non è solo il Mediterraneo, che è a buon mercato in questo periodo dell’anno. Giugno è anche un grande momento dell’anno per visitare l’America e i Caraibi – questo periodo tra Pasqua e le vacanze estive è segnato da tempo perfetto e offerte. Ecco dove andare in vacanza nel mese di giugno.

Leggi anche: Parto, Quando Andare in Ospedale


Se volete splendide spiagge sabbiose, recatevi in Spagna a Costa de la Luz o l’isola francese della Corsica.
Per rilassarsi in campagna e avere un’esperienza veramente autentica, visitare le Marche, una zona d’Italia troppo spesso trascurata dai turisti. Oppure dirigetevi a sud verso la Puglia.


Anche in Italia la Costiera Amalfitana ha alcuni alberghi eccellenti, in particolare a Sorrento. Molto bella è anche l’Umbria – una bella regione che vanta grandi alberghi e alloggi.

L'articolo prosegue subito dopo


Si consiglia vivamente la Grecia continentale, Creta e anche la costa egea della Turchia.

Le isole italiane di Sicilia e Sardegna hanno grandi spiagge.

Maiorca è al suo meglio a giugno,. Questo è un grande momento per esplorare la capitale, Palma.
Anche se non è nel Mediterraneo, i laghi italiani hanno grandi spiagge con splendido paesaggio montano e sono perfetti nel mese di giugno.

Leggi anche

christmas-pudding
Guide

Come fare Christmas pudding: ricetta originale

In Inghilterra il Christmas pudding è un dolce tipico molto comune. Ecco la ricetta originale per realizzarne uno come la tradizione vuole. Gli Inglesi hanno l’abitudine di servire a tavola durante le festività natalizie un tipico dolce chiamato “Christmas pudding”, l’equivalente del nostro panettone, pandoro o torrone. Si tratta di una ricetta abbastanza semplice da realizzare, ma bisogna avere l’accortezza di lasciare la miscela di ingredienti in “riposo” per una notte, per dare la possibilità alla birra di amalgamarsi bene. Letteralmente “pudding” significa prugna, ma non vi è traccia di tale ingrediente nella ricetta tradizionale. Forse il termine “plum” si Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*