Dove donare i vestiti usati

Guide

Dove donare i vestiti usati

Donare capi d’abbigliamento è un atto di beneficenza e ci sono moltissime organizzazioni, che accolgono questo tipo di donazione ai fini di raccogliere denaro o per donarli direttamente ai meno fortunati. Donare degli abiti potrebbe sembrare un processo piuttosto impegnativo e complesso, ma più siete informati e più vi sentirete a vostro agio nel dare.

  1. Dividete i vostri vestiti per taglie, trovate il tempo per deporli decorosamente nei sacchi, invece di ammucchiarli come un mucchio di stracci. Cercate di lavarli e piegandoli e ponendoli, taglia per taglia, renderete il lavoro delle organizzazioni di beneficenza, più fruttuoso e veloce. Inoltre, questo vostro semplice gesto sarà pienamente apprezzato dai volontari, poichè è difficile smistare numerose donazioni. In questo modo agevolerete l’organizzazione, che state aiutando ad essere più efficace e sarà più facile, per i vostri vestiti, raggiungere chi ne ha bisogno.
  2. Fate una lista di organizzazioni a cui volete donare i vostri capi.

    Cercateli, magari, vicino alla zona in cui abitate.

  3. Approfondite la vostra conoscenza delle organizzazione, che avete selezionato. In tal modo la vostra scelta verterà su quella a voi più consona. Quando contattate l’organizzazione di vostro gradimento informatevi sulle procedure di smaltimento dei vestiti. Se li consegnano direttamente alle persone, che ne hanno bisogno o se li vendono per poi aiutare finanziariamente i soggetti in condizioni di disagio. Attenzione alle frodi, ci sono organizzazioni che riciclano i vostri vestiti a scopo di lucro, affidatevi, quindi, ad una compagnia che condivida i vostri scopi ed è interessata al bene delle persone, controllando dove realmente andranno a finire i vostri vestiti usati.
  4. Se potete andate di persona a consegnare i vostri vestiti. I volontari o i lavoratori vi guideranno nel processo della donazione. Chiarite i vostri dubbi con loro e assicuratevi, che il punto di raccolta sia adeguato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*