Dove fare le escursioni nelle Marche COMMENTA  

Dove fare le escursioni nelle Marche COMMENTA  

Dal Parco del Conero sul Mare al Parco dei Monti Sibillini e del Gran Sasso ti offriamo sentieri per sentirti viaggiatore fuori dal tempo. In una regione con aree protette con caratteristiche diverse per offrire al visitatore attrazioni uniche e straordinarie. I trekking sono rivolti ad appassionati e camminatori abituali e comportano diversi gradi di difficoltà dai più semplici ai più impegnativi.


I Monti Sibillini ed il Parco Naturale del Conero

Escursioni nel parco Nazionale dei Monti Sibillini, percorsi senza grandi difficoltà per camminatori abituali, si toccano diversi punti di interesse paesaggistico, naturalistico e storico. Come la Forra del Fiastrone dove trovarono rifugio i Francescani scismatici, la riserva naturale dell’Abbadia di Fiastra, la piana di Castelluccio di Norcia. Il Conero, il più spettacolare promontorio marchigiano che interrompe la piatta linea della costa con diversi percorsi fra cui quello delle Due Sorelle, che include una breve via ferrata e conduce agli omonimi faraglioni. Una ottima occasione per effettuare una sosta e passare qualche ora al mare. Percorsi mediamente impegnativi.

Il Parco Naturale della Gola Rossa e di Frasassi Gole rocciose rivestite da una fitta macchia mediterranea ricche d’acqua piante rare e di sentieri che conducono alle panoramiche cime del monte Murano e del Monte Revellone, all’Eremo di Grotta Fucile al Santuario di S.Vittore delle Chiuse.

Le grotte di Frasassi: immaginate un’immensa sala sotterranea, foderata di stalattiti e stalagmiti, illuminata ad arte e tanto grande da poter contenere il Duomo di Milano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*