I tatuaggi sbagliati più strani COMMENTA  

I tatuaggi sbagliati più strani COMMENTA  

Farsi un tatuaggio non è un’impresa da poco conto. Molto spesso diventa obbligo di chi si sottopone al tatuaggio, quello di accertarsi sugli strumenti di lavoro del tatuatore, sulla struttura in cui opera e di tutti quegli accorgimenti che determinano la sua professionalità.


Esistono zone del corpo in cui sarebbe sconsigliato effettuare un tatuaggio. Le ascelle per esempio sono ricche di terminazioni nervose e di capillari, i quali a contatto con l’ago del tatuatore, potrebbero subire dei maltrattamenti e gravi rischi alla salute del “malcapitato”. In secondo luogo poi c’è la possibilità allarmante che gli “aghi killer” possono essere non sterilizzati e evidenziare piccole tracce di malattie tipiche, che oltretutto si contraggono tramite scambio di siringa.

Il risultato di tali disagi si palesa chiaramente attraverso incisioni sulla pelle mal riprodotte, associate al rossore sulla pelle generato da ripetute pressioni esercitatevi.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*