Drak’kast, quando la lettura diventa un gioco COMMENTA  

Drak’kast, quando la lettura diventa un gioco COMMENTA  

Palermo – Da che mondo è mondo, il termine lettura viene comunemente associato a una sensazione di piacere, di svago o diletto, ma l’iniziativa proposta da la Zucca Vuota di Palermo e dallo scrittore Fabrizio Corselli sembra andare ben oltre. Domani, Martedì 20 dicembre, infatti, è in programma una sessione dimostrativa di gioco di ruolo a tema dragonico ispirato al poema fantasy “Drak’kast – Storie di draghi” (Edizioni della Sera, 2011).

L’evento

Si terrà a Palermo, presso la Zucca Vuota – via Terrasi, 10 – dalle ore 16:00 fino alle 19:30. Ogni singola sessione di gioco ha una durata di circa 3 ore e contempla la presenza di almeno quattro giocatori – il quinto è a discrezione del DM. L’inizio della partita sarà riservato all’enunciazione del regolamento e all’illustrazione dei personaggi – per chi non avesse mai giocato o letto il libro. Va inoltre precisato che il sistema impiegato per la singola sessione è quello di Advanced Dungeons & Dragons – seconda edizione – integrato da opportuni supplementi e legato all’ambientazione del Drak’kast.


Non solo draghi

I meno informati, a ogni incontro con il genere fantasy sono inevitabilmente portati a credere di avere a che fare con un’Opera inverosimile, basata esclusivamente sulla fantasia dell’autore e senza alcun tipo di relazione con la realtà. L’evento in programma, oltre ad avere uno scopo d’intrattenimento, si propone, per l’appunto, di aiutare i lettori a comprendere meglio il libro, addentrandosi nell’ambientazione e maturando una discreta conoscienza del mondo dei draghi e, più in generale, del fantasy. Solo in questo modo potranno rendersi conto della reale portata culturale e mitologica dell’Opera, riscoprendo il fantastico universo che si cela alle spalle del genere fantasy e del libro di Fabrizio Corselli.


La presentazione

Dopo il gioco di Martedì 20, Giovedì 22 dicembre Fabrizio Corselli incontrerà il pubblico per la presentazione di “Drak’kast – Storie di draghi”. Un libro certamente degno di nota anche perché, nonostante in molti non ne siano al corrente, si tratta del primo poema fantasy mai pubblicato in Italia. L’abile penna dello scrittore ci rapisce e ci conduce in un mondo misterioso e pericoloso, all’interno del quale oscuri segreti attendono solo di essere svelati; un mondo selvaggio dominato dai draghi. E se, come suggerisce Ciruelo Cabral: ” I miei draghi sono nati per portare l’arte agli uomini. “, quello di Drak’kast è un evento al quale non partecipare costituirebbe un delitto.


Filippo Munaro

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*