Dramma sulla Roma-Lido: donna si lancia sui binari COMMENTA  

Dramma sulla Roma-Lido: donna si lancia sui binari COMMENTA  

Dramma sulla Roma-Lido donna si lancia sui binari
Dramma sulla Roma-Lido donna si lancia sui binari

Dramma sulla Roma-Lido: donna si lancia sui binari e muore. Una donna di 46 anni, Stefania Marinucci è stata investita da un treno tra le stazioni di Lido Centro ed Acilia. Sul posto sono subito accorse ambulanze, vigili del fuoco, polizia e carabinieri e l’Atac ha dovuto interrompere la tratta per ripristinare la situazione.

Leggi anche: Giovane senzatetto avvistata a Roma non è Maddie McCann


La donna di 46 anni e residente a Prima Porta è morta investita da un treno della tratta Roma-Lidio all’altezza della stazione di Lido Nord, in direzione Roma. Il dramma si è consumato alle 10.45 del mattino.

Leggi anche: Roma: vandalismo su statue ed elefantino


Immediati i soccorsi di vigili del fuoco e 118 per estrarre il corpo della donna incastrato sotto il primo convoglio del treno.

L’Atac ha dovuto sospendere la tratta per circa tre ore. I carabinieri hanno interrogato passeggeri e macchinista del treno per capire l’esatta dinamica dell’incidente. Secondo quanto appreso dalle testimonianze, la donna di 46 anni ha atteso il treno seduta su una panchina della stazione e non appena il treno è arrivato si è gettata sui binari, finendo travolta dal convoglio. Il macchinista non ha potuto fare nulla per evitare l’impatto.


Il servizio della tratta Roma-Lido è ripreso alle ore 14.20 con residui ritardi alla circolazione.

Leggi anche

senzatetto-riconosciuta-a-roma
Roma

Giovane senzatetto avvistata a Roma non è Maddie McCann

Se n'è parlato tutto il giorno e poche ore fa finalmente il mistero è stato risolto. Il padre della giovane senzatetto che per molti assomigliava a Madeleine McCann, la bimba scomparsa in Portogallo nel 2007, ha riconosciuto la giovane; ma la sua identità non è quella di Madeleine: si tratta di Embla Jauhojärvi, una ragazza svedese di 21 anni che il padre ha spiegato soffrire della sindrome di Asperger. La giovane è stata fermata tra le strade del cento storico di Roma da diversi giornalisti, dopo che si era sparsa la voce della sua somiglianza con la bambina scomparsa nel Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*