Drivenow: in cosa consiste e che novità porta

Auto

Drivenow: in cosa consiste e che novità porta

drivenow

A Milano sbarca Drivenow, il nuovo servizio di car sharing del gruppo Bmw. Dopo Berlino, Londra, Bruxelles e Copenhagen, Drivenow arriva anche in Italia.

Car sharing per il futuro, e Drivenow arriva anche nel nostro paese, alla conquista di Milano. Il nuovo servizio di car sharing del gruppo tedesco Bmw (insieme con la società di noleggio Sixt) è sbarcato nel nostro paese e, dopo varie città in Germania (la capitale Berlino, Amburgo, Monaco, Dusseldorf e Colonia) e in giro per l’Europa (Londra, Vienna, Bruxelles, Stoccolma e Copenhagen), per un totale di circa 700 mila clienti, sbarca nel capoluogo lombardo.

480 vetture Bmw e Mini (100 Bmw Serie 1, 110 Serie 2 Active Tourer, 120 Mini Cooper, 20 Bmw Cabrio Serie 2, 120 Mini Cooper a 5 porte e 50 Cabrio) saranno a disposizione, secondo il sistema di gestione free floating, di quanto vorranno aderire a questo nuovo servizio già a partire da oggi.

Per differenziarsi da altri servizi di car sharing, Drivenow si basa sulla scelta di permettere agli utenti di guidare auto di fascia medio alta e del colore voluto (a disposizione, di sicuro ci saranno nero, bianco e grigio).

Registrazione gratis e con 20 minuti di prova (finora hanno già aderito 25 mila persone). Prenotazione via web e costi base di 30 – 34 centesimi al minuto onnicomprensivi. Al termine del noleggio l’auto va lasciata in qualunque parcheggio dell’area operativa (fra Milano Bruzzano, il cimitero di Lambrate, l’Acquatica Park e il quartiere Gratosoglio). Tutte le informazioni si possono reperire presso il sito https://it.drive-now.com.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*