Due bicchieri d’acqua prima dei pasti: ecco come dimagrire

Salute

Due bicchieri d’acqua prima dei pasti: ecco come dimagrire

Acqua per dimagrire
Ragazza con bicchiere d'acqua in mano

Un gruppo di scienziati britannici consiglia di bere due bicchieri d’acqua prima dei pasti per dimagrire. Ecco spiegata l’importanza dell’acqua per la linea e come la si può assumere.

Gli scienziati: bere due bicchieri d’acqua prima di ogni pasto

Acqua prima dei pasti

E’ noto che per perdere peso, è utile bere molta acqua. In particolare alcuni scienziati britannici hanno consigliato di berne due bicchieri (o almeno uno) prima di ogni pasto, dopo aver verificato che dopo dodici settimane, coloro che avevano osservato questa regola erano dimagriti di 1,5 chili in più rispetto a quanti avevano osservato una normale dieta ipocalorica.

Si può provare a controllare quanto peso si è perso in questo modo anche dopo due sole settimane. Ebbene, bere due bicchieri d’acqua prima di ogni pasto, fa avvertire un sano senso di sazietà, che porta a mangiare di meno, ma a sentirsi più “carichi”. Anche non apportando nessun altro cambiamento alla propria dieta, si possono avere dei risultati. C’è chi è dimagrito quasi un chilo.

Altri accorgimenti per dimagrire

Naturalmente bisogna bere acqua anche più volte al giorno, per un totale di almeno 8-100 bicchieri ad intervalli regolari – dopo essersi muniti di sveglie – : il che corrisponde ad almeno due litri di acqua al giorno. Volendo si può anche aromatizzarla. Bisogna comunque tenerla sempre a portata di mano, in una bottiglia riutilizzabile.

Bottiglie per dimagrire

Dopo i primi tempi, ci si dovrebbe abituare a questa routine. E’ inutile dire poi che l’acqua fa molto meglio di bibite – gassate e zuccherate – , alcolici e frullati. Se però si beve ad esempio un alcolico, si deve poi bere la stessa quantità d’acqua, per essere di nuovo idratati correttamente. In ogni caso gli alcolici devono essere un’eccezione.
Inoltre per dimagrire bisogna consumare meno sale – che determina la ritenzione idrica – , perciò ci si regoli guardando la quantità di sodio negli alimenti, indicata sulle etichette, per evitare di assumerne troppo. Anziché col sale, i piatti possono essere insaporiti con innocui spezie, erbe aromatiche ed aglio. Preferire cibi freschi a quelli scatola o surgelati, poiché questi ultimi contengono anche molto sale per ragioni di conservazione. Se è possibile, ci si regoli anche al ristorante o sceglierne uno online che si occupi non solo del mangiar bene in termini di gusto ma anche in termini di salute.

Altro consiglio è quello di preparare beveroni di frutta e verdura, ma è meglio non seguire una dieta del genere – a base di liquidi – per più di una settimana e comunque prima di intraprenderla, è necessario sentire un medico. I rischi di una dieta protratta, possono essere anche sgradevoli vertigini. Ovviamente con una dieta a base di liquidi non si deve dolcificare l’acqua: piuttosto la si può insaporire con spezie tipo cannella o moscata. Se invece non si vuole che i beveroni con gli agrumi siano troppo amari, si tolga la scorza a questi ultimi. Infine si tengano le infusioni a temperatura ambiente o conservate in frigorifero, se si vuole consumarle in più tempo.

Ci sono anche cibi ricchi d’acqua come anguria, fragole, zucchine, pesche, pomodori, cavolfiore, ananas, melanzane e broccoli e per quanto riguarda le carni, si scelgano quelle di pollo e di tacchino, e non quelle rosse e la carne di maiale, se si vogliono avere dei risultati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...