Due nuovi casi di cannibalismo in USA, sotto accusa una droga

Esteri

Due nuovi casi di cannibalismo in USA, sotto accusa una droga

Florida – Nuovo caso di aggressione cannibale negli Stati Uniti. Lo scorso mercoledì Charles Baker, 26 anni, di Palmetto è andato a casa della sua compagna per far visita ai figli. Come riporta L’Huffington Post, l’uomo era visibilmente alterato, probabilmente a causa di qualche sostanza stupefacente. Baker, ben presto, è andato in escandescenza, si è tolto i vestiti sbraitando. Um altor uomo, presente in casa, ha tentato di far calmare Baker ma questi gli ha staccato, con un morso, un pezzo di carne dal braccio. La polizia, intervenuta nel frattempo, ha tentato di fermare l’aggressore con un Taser ma questi sembrava non avere effetto sull’uomo, l’intervento di un altro agente con un altro taser, ha permesso di fermare l’uomo. Baker è stato fatto visitare da uno psichiatra prima di essere trasferito in carcere. La polizia ritiene che la causa di queste aggressioni cannibali possa essere un particolare tipo di droga.

Lo scorso sabato, infine, Giovanni Martinez, ricoverato presso un ospedale della Floirida ha minacciato medici e infermieri di mangiarli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche