Duemila coppie separate si contendono l’animale COMMENTA  

Duemila coppie separate si contendono l’animale COMMENTA  

Se il matrimonio finisce che si occupa del cane o del gatto di casa? Quasi duemila coppie italiane in fase di separazione hanno posto questa domanda all’associazione italiana difesa animali e ambiente chiedendo una consulenza.

Il dato è in aumento, rispetto alle 1836 del 2010. A fronte di questo dato, l’associazione ha lanciato un servizio di consulenza legale per fornire assistenza e informazioni sul comportamento da tenere in merito alla gestione degli animali.

La maggior parte di queste consulenze si è conclusa con accordi da parte delle coppie, in quanto a prevalere è stato il bene dell’animale, ma diversi contenziosi sono sati inseriti nelle cause di separazione: l’animale diventato molto spesso mezzo di ricatto nei confronti del coniuge.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*