E’ reato giocare a pallone per strada: ordinanza a Capaci

Attualità

E’ reato giocare a pallone per strada: ordinanza a Capaci

Per le strade di Capaci, in Sicilia, è vietato giocare a pallone. A stabilire questo insolito divieto è il Sindaco Sebastiano Napoli, che il 30 Agosto scorso ha emesso un’ordinanza che prevede, per i trasgressori, una multa abbastanza salata, che va da 50 fino a 500 euro. La motivazione? Chi gioca a pallone in strada può arrecare danno o fastidio alle persone che abitano in prossimità o sostano nelle vicinanze degli improvvisati “campi di gioco”. In caso di recidive, la sanzione viene aumentata del 50%. L’ordinanza sindacale aggiunge che, per le violazioni commesse dai minori, saranno i genitori o chi è tenuto alla loro vigilanza a risponderne.

Le polemiche circa la decisione di vietare ai bambini il gioco per strada non tardano a farsi sentire: c’è chi ritiene, come pubblica il giornale locale Live Sicilia, che l’ordinanza sia stata emessa proprio a causa delle lamentele dei condomini del palazzo abitato dal primo cittadino, infastiditi dal gioco di alcuni ragazzi nelle vicinanze dello stabile. Ma dove andranno i ragazzini a giocare, visto che la villa comunale è inagibile per la presenza di vespe e lo stadio non è disponibile? Ci sarà pure a Capaci un luogo gratuito e aperto a tutti dove fare una partitella a calcio tra ragazzini? Al Sindaco l’ardua sentenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...