E così vorresti fare lo scrittore COMMENTA  

E così vorresti fare lo scrittore COMMENTA  

IN USCITA IN LIBRERIA DA GIOVEDI’ 19 SETTEMBRE

 

“Tu che stai leggendo queste mie righe sappi  che nel presente libro userò la parola ‘scrittore’, almeno quando riferita a me,  per pura e semplice convenzione, perché si sa che l’Italia pullula di scrittori,  e chiunque abbia pubblicato non dico un romanzo o un racconto ma giusto una  raccolta di poesie o anche solo una singola poesia si ritiene automaticamente  tale.

Anzi, di più: perché tra le Alpi e il Lilibeo esistono innumerevoli  scrittori convinti di essere tali benché siano inediti, e questo nonostante da  alcuni lustri si pubblichi ormai praticamente tutto.” Questo libro è destinato a  un pubblico potenzialmente molto vasto, visto che – com’è noto – in Italia sono  più quelli che scrivono che quelli che leggono.

Attenzione, però, non si tratta  di un manuale di scrittura. No: “E così vorresti fare lo scrittore” è una sorta  di guida a cosa gira intorno al mestiere di scrivere, passando per tutte le  tappe che costellano la nascita e poi il consolidamento di uno scrittore: dalla  correzione delle bozze al rapporto con l’ufficio stampa, dalla realizzazione  della copertina alla costruzione del caso letterario, dalla prima presentazione  in pubblico al dorato mondo delle Lettere italiane.

Può darsi che ti possa  tornare utile il giorno in cui sarai tentato/a di dire, alla tua prima  intervista, che l’ispirazione ti arriva direttamente dal Cielo.

L'articolo prosegue subito dopo

Perché c’è chi  lo dice, e con l’aria di crederci sul serio.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*