E’ in arrivo la corsa dei Re COMMENTA  

E’ in arrivo la corsa dei Re COMMENTA  

 

Appuntamento domenica 14 ottobre 2012: La corsa da Re. L’iniziativa è stata presentata al Parco della Mandria, protagonista dell’evento insieme alla Reggia di Venaria.

Leggi anche: Tragedia a Torino: uccide la moglie con un martello prima di impiccarsi

La data prescelta non a caso coincide con il quinto anniversario della riapertura al pubblico proprio della Venaria Reale. Una corsa, 3 opzioni : 4km tutti nei Giardini della Reggia, dedicata a famiglie e bambini; 10km per i corridori amatoriali; 21km (mezza maratona) per chi ha gambe e fiato da vendere.

Leggi anche: Torino jazz festival quinta edizione 2016

Una novità anche per i corridori di professione; il primo passo per costruire quel trait d’union duraturo tra Reggia e Parco; in quest’ottica va letta non solo Una Corsa da Re, ma il biglietto unico Reggia-parco (in vigore dal 15 ottobre) e la volontà di promuovere insieme le iniziative presenti e future (es.

il tour su una carrozza trainata da una coppia di cavalli). La partenza è fissata per le ore 10; il punto di ritrovo e di arrivo coincidono (verranno consegnati i pettorali, un biglietto omaggio e un voucher per i runners e per i loro accompagnatori valido sino alla fine dell’anno.

L'articolo prosegue subito dopo

Al termine della corsa, verrà consegnata una medaglia commemorativa. Prevista sin d’ora la partecipazione di Sergio Chiamparino, Luca Argentero e Michele Coppola.

Leggi anche

martello
Torino

Tragedia a Torino: uccide la moglie con un martello prima di impiccarsi

Un uomo di 69 anni ha ucciso la moglie 72enne con un martello, poi si è suicidato. All'origine del gesto, un debito contratto all'insaputa della famiglia. Un cruento omicidio-suicidio scaturito da un dramma della povertà: è quanto avvenuto, con ogni probabilità nella notte tra il 20 e il 21 ottobre, a Torino, nel quartiere Santa Rita. Le vittime sono Natalina Montanaro, 72 anni, e Francesco Tonda, 69, che vivevano da soli in un appartamento in Corso Orbassano 376: a scoprire i cadaveri, nelle prime ore della mattinata, il figlio della coppia, allarmato da alcuni SMS inviatigli dal padre. È stato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*