E’ in Sardegna la provincia meno “congrua” d’Italia

Sardegna

E’ in Sardegna la provincia meno “congrua” d’Italia


E’ stata pubblicata oggi un’indagine del quotidiano Sole 24 ore sui contribuenti “non congrui”, relativi all’anno 2010, provincia per provincia. Al primo posto di questa classifica c’è una provincia della Sardegna, nella quale un contribuente su tre – record in Italia – dichiara ricavi o compensi inferiori a quelli presunti dagli studi di settore, aumentando notevolmente le possibilità di finire nel mirino del fisco.

La provincia al vertice di questa classifica è quella dell’Ogliastra, che secondo i dati mostra una percentuale del 34,2%: 2.025 contribuenti con un reddito medio dell’attività di 18.600 euro. L’Ogliastra è al primo posto anche per quanto riguarda le società di capitali, con il 44,7%: 235 contribuenti – tra negozi, aziende, professionisti – per un reddito medio dell’attività di 19.500 euro.

Ma è tutta la Sardegna ad essere protagonista in negativo di questa classifica, con ben 5 provincie tra le prime dieci d’Italia.

Al quarto posto c’è infatti la provincia di Oristano (39,5%), sesta quella di Nuoro (39,3%), ottavo il Medio Campidano (38,6%) e nona Carbonia-Iglesias con il 38,3%.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*