E ‘ morta Carla Verbano senza che il suo desiderio si avverasse

Roma

E ‘ morta Carla Verbano senza che il suo desiderio si avverasse

La storia di Carla Verbano è quella di una madre forte e determinata che ha vissuto fino alla fine lottando per scoprire la verità atroce sull’omicidio del figlio. Su Facebook era apparso un suo appello accorato: “Mi chiamo Carla Verbano e sono la madre di Valerio, ucciso nel 1980 in casa davanti ai miei occhi da tre fascisti dei Nar. Aiutatemi a scoprire la verità”. Il suo desiderio, l’unico, era quello di morire conoscendo la verità, purtroppo non è andata così, ecco invece cosa accadde il 22 Febbraio del 1980. Valerio era un diciannovenne militante comunista del comitato di lotta Valmelaina, quartiere della periferia romana. Quel giorno infame, dei balordi fascisti si presentarono ai genitori presso la sua abitazione fingendosi amici , dopodichè li legarono ed imbavagliarono e attesero che rientrasse a casa Valerio, per poi ucciderlo impietosamente con un con un sparo alla schiena. Carla è morta ieri a causa di un male incurabile, che probabilmente è stato per lei un granello di sale nell’acqua in confronto al dolore di aver trascorso una vita senza il figlio e senza poter dare un volto ed un nome ai suoi assassini.

Giovedì 7 Giugno dalle ore 10 alle 15 sarà allestita la camera ardente presso la Palestra Popolare “Valerio Verbano” in Via delle Isole Curzolane.

2 Commenti su E ‘ morta Carla Verbano senza che il suo desiderio si avverasse

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...