E’ morta Maria Eletta Martini, madre del volontariato COMMENTA  

E’ morta Maria Eletta Martini, madre del volontariato COMMENTA  

Maria Eletta Martini
Maria Eletta Martini

Sì è spenta all’età di 89 anni nella sua casa di San Marco vicino Lucca Maria Eletta Martini, partigiana e madre del volontariato italiano.

Maria Eletta Martini ha speso la propria vita per aiutare gli altri sin da giovane, quando fu una partigiana attiva che lottò per la liberazione del suo paese. Divenne poi una parlamentare e ricoprì anche il ruolo di vicepresidente della Camera. Negli anni ’90 lavorò fianco a fianco con Martinazzoli.

Leggi anche: Simona Tagli ed il mistero dei gatti deceduti, aperta un’inchiesta


Inoltre ha contribuito alla stesura della legge 266 che regola le attività di volontariato in Italia ed ha anche fondato il volontariato toscano insieme a Giuseppe Bicocchi nel 1984. Maria Eletta ha anche organizzato i primi convegni nazionali sul volontariato.

Leggi anche: Pedofilo 49 anni arrestato a Biella


Molte le parole di cordoglio da parte di tanti personaggi della politica tra cui quelle del Presidente Giorgio Napolitano che ha commentato così la perdita “il mondo della politica e il volontariato, per il quale tanto si è prodigata, perdono una figura esemplare per il rigore, l’intransigenza e la forte sensibilità che sempre ne hanno guidato l’impegno sociale e parlamentare”.

Leggi anche

Truffa agli anziani. Si vestono da finanzieri: "Dobbiamo perquisire casa"
Firenze

Truffa agli anziani. Si vestono da finanzieri: “Dobbiamo perquisire casa”

Si sono presentati in una casa di Grassina alle 5,45 del mattino da una coppia di ottantenni. Il procuratore: "Chiedete sempre di vedere il mandato di perquisizione" Anziani nel mirino delle truffe. Ma c’è una nuova frontiera nel losco settore delle truffe agli anziani. Ed  un nuovo grande allarme. Dopo i periodi dei falsi esattori, dei falsi tecnici Enel e Telecom e dei falsi avvocati, ora alcuni truffatori si sono travestiti da finanzieri ed hanno simulato delle perquisizioni per derubare le coppie di anziani. E’ accaduto  già due volte a poche ore di distanza il 14 ottobre scorso. Su entrambi Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*