E’ nata la “Tribù dei Sostenibili”

Salute

E’ nata la “Tribù dei Sostenibili”

E’ nata la ”Tribu’ dei Sostenibili” per promuovere comportamenti, pensieri ed azioni con l’obiettivo di limitare l’impatto delle dinamiche politiche, economiche e sociali sul sistema alimentare e sulla salute pubblica. Una capacita’ che, oggi, appartiene soltanto al 12% della popolazione italiana e si limita comunque a pratiche quotidiane convenienti o regolamentate da governi locali, quali la raccolta differenziata (svolta dagli italiani sempre nel 68,1% dei casi; spesso nel 12,9% dei casi), il consumo di prodotti di stagione (sempre nel 30,9% e spesso nel 45,3%), il risparmio di energia elettrica (sempre nel 37,5% e spesso nel 32,5%). Troppo poco: per essere ”reali sostenibili” serve di piu’.

Per questo l’Andid (Associazione Nazionale Dietisti), in collaborazione con il Dipartimento di Sanita’ Pubblica dell’Universita’ degli Studi di Firenze, in occasione del 24* Congresso Nazionale, lancia la ”Tribu’ dei sostenibili”, un gruppo di professionisti – discenti, docenti, sostenitori – che partecipando al I Corso di Alta Formazione svoltosi nell’ultimo trimestre 2011, grazie anche al contributo non condizionato dell’Azienda Ballarini, ha scelto di conferire qualita’ alla propria pratica professionale, condividendo un’idea e una passione per una grande opportunita’ di crescita collettiva.

L’obiettivo e’ sensibilizzare le istituzioni affinche’ si possa condividere e promuovere il concetto di sostenibilita’ alimentare, intesa come una cultura basata su una prospettiva durevole di cui possano beneficiare tutte le popolazioni del pianeta, presenti e future, e in cui le tutele di natura sociale, quali la lotta alla poverta’, i diritti umani, la salute vadano a integrarsi con le esigenze di conservazione delle risorse naturali e degli ecosistemi in un sostegno reciproco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

hand-351277_960_720
Salute

Come combattere le rughe con rimedi naturali

27 luglio 2017 di Maura Lugano

Sono le nemiche numero uno di ogni donna di ogni età, sono le rughe, le tanto odiate rughe, segno del tempo che passa, testimoni di una bellezza che di giorno in giorno cambia e si evolve. Le rughe, tra l’altro, iniziano ad essere il cruccio degli uomini, sempre più interessati al loro aspetto, e che talvolta attingono direttamente dalle donne i consigli per prendersi cura di sé, anche dei propri segni del tempo che passa.
La grande attrice Anna Magnani implorava i truccatori che non le coprissero nemmeno una delle rughe del viso, per lei esse erano simbolo delle esperienze belle e brutte della vita, ma oggi giorno si inizia presto a prendersi cura di questo problema, ogni donna ci tiene ad avere un aspetto giovane che le dia sicurezza, compiacimento e che susciti ammirazione.
Tante donne, soprattutto quelle che per varie ragioni vedono sul proprio viso apparire segni marcati di invecchiamento, desiderano un viso più piacevole, ma non vogliono ricorrere alla siringa o al bisturi, oppure non ne hanno la possibilità. Sono sempre più numerose quelle che cercano delle soluzioni naturali e dei prodotti naturali, in questa loro ricerca sicuramente possono trovare un aiuto e anche una soluzione.

Chiara Cichero 1240 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.