E ora parliamo di Kevin

Cultura

E ora parliamo di Kevin

E ora parliamo di Kevin, un film di una regista scozzese uscito nel 2011 che ha vinto il London Film Festival, un film molto interessante che mette in evidenza il talento di questa regista, Lynne Ramsey.

Da una produzione anglo americana esce fuori E ora parliamo di Kevin, un film incentrato su di un episodio, Kevin, un giovane di 16 anni, fa una strage nella scuola dove va, ma il film non si sofferma sulla strage in sè, poche sono le scene dedicate a questo punto e qui sta l’interesse per questo film.

E ora parliamo di Kevin è un film scomodo perchè ricostruisce la vita di Kevin, il rapporto conflittuale con la madre che per averlo ha dovuto rinunciare alla carriera e trasmette al figlio questo senso di frustrazione che in Kevin, anno dopo anno, si trasforma in un senso di rabbia e di voglia di vendetta.

E’ un film scomodo perchè rispetto a persone che si macchiano di crimini così gravi non c’è un particolare interesse a capire il perchè, prevale la rabbia e il senso di vendetta, il vedere morto subito o su una sedia elettrica il killer.

Con coraggio, invece, la regista scozzese ci conduce in un percorso di comprensione, non di giustificazione attenzione, ma di analisi dei fatti, magistrale la prova degli attori; un film da vedere rispetto a delle vicende come quelle delle stragi nelle scuole, che soprattutto in America è tragicamente frequente.

Alcune immagini del Trailer sono crude, si consiglia la visione ad un pubblico adulto.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=pfQr2uvxNEA&w=560&h=315]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche