E’ possibile calcolare con un algoritmo le possibili frane e alluvioni COMMENTA  

E’ possibile calcolare con un algoritmo le possibili frane e alluvioni COMMENTA  

cnr

Visti gli ultimi eventi meteorologici, e i frequenti disastri che si verificano anche in Italia in concomitanza ad eventi alluvionali, gli studiosi hanno cercato di mettere a punto un sistema di misurazione che possa calcolare il più esattamente possibile i rischi di frane o alluvioni nelle zone maggiormente esposte.

Alla fine, in base ad uno studio portato avanti dall’Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica e l’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), si è messo a punto uno speciale algoritmo.


Questo algoritmo si basa su tre valori: la quantità di acqua assorbita dal suolo a seguito di una precipitazione, l’acqua che invece è rimasta in superficie e quella che è evaporata.


In base a tali valori, si è in grado di prevedere la possibilità di straripamenti o altri eventi disastrosi, pure in assenza di strumenti che siano in grado di misurare la quantità di pioggia caduta (pluviometri).

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*