Manifestazioni a Massa Carrara contro Salvini COMMENTA  

Manifestazioni a Massa Carrara contro Salvini COMMENTA  

Un uomo rimasto ferito a seguito degli scontri tra manifestanti di sinistra e forze dell'ordine durante il comizio elettorale del segratario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, a Massa (Massa Carrara), 16 maggio 2015. ANSA/RICCARDO DALLE LUCHE

Numerose le tappe del tour di Salvini durante le quali ha incontrato dissensi: a Roma, a Livorno, a Napoli, a Marsciano ha ricevuto uno sputo, a Marsala non è neanche riuscito a scendere dalla macchina, a Viareggio hanno circondato l’auto e l’hanno inseguito, e così numerose altre.

E non è la prima volta che dei manifestanti vengano ricoverati in seguito agli scontri con la polizia, durante i comizi di Matteo Salvini.

Leggi anche: Zeroimpactlab lancia la nuova app per ridurre lo spreco alimentare

Poco tempo fa una ragazza era rimasta ferita dalla violenza della polizia che voleva reprimere gli oppositori di Foggia.

Oggi il leader della Lega Nord si trovava a Massa Carrara ed è stato accolto da un corteo di 400 sostenitori circa e da un altro di 300 persone circa che manifestavano contro di lui.

Leggi anche: Zanzara tigre: è in atto una vera invasione in Italia

Alcuni di questi hanno poi tentato di sfondare i picchetti della polizia e quest’ultima ha cominciato a caricare. Padre e figlio sono finiti in ospedale a causa delle manganellate della polizia.

Il ragazzo è stato anche fermato per resistenza a pubblico ufficiale per aver difeso il padre.

Il leader del Carroccio si è più volte lamentato con Alfano per la mancanza di sicurezza durante i suoi interventi nelle province italiane; evidentemente le 8.465 unità delle Forze dell’Ordine impiegate solo per i comizi di Salvini non sono abbastanza.

L'articolo prosegue subito dopo

Forse sarebbe invece più opportuno chiedersi il perchè di così tanta violenta opposizione. Che sia essa ponderata alla violenza delle affermazioni di Salvini stesso?

Leggi anche

esplosione-treno-merci
Esteri

Treno carico di gas deraglia ed esplode, 5 morti e molti feriti

Disastro ferroviario nel nord est della Bulgaria, dove un treno merci carico di propano-butano, è deragliato ed esploso distruggendo almeno una ventina di edifici. Un incidente gravissimo, avvenuto nei pressi del villaggio di Hitrino, che ha provocato la morte di almeno cinque persone anche se il bilancio è ancor aprovvisorio. I medica locali hanno ricostruito la dinamica dell'incidente: il treno sarebbe uscito dai binari e questo avrebbe provocato la violentissima esplosione, che ha a sua volta causato il crollo di diversi edifici. Le persone decedute sarebbero state sepolte dalle macerie e vi sarebbero anche 25 feriti, alcuni dei quali in Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. E se “ci scappa il morto”? | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*