Ebook vs libro di carta

Guide

Ebook vs libro di carta


I primi libri scritti e giunti fino a noi risalgono al VII secolo d.c. Nel 1452, Johannes Gutenberg produsse i primi libri stampati in serie. Nel 1971, Michael Hart ha pubblicato il primo e-book, la Dichiarazione di Indipendenza. E a metà degli anni 80 Bob Stein ha prodotto i primi ebooks commerciali per la sua azienda Voyager. Gli ebook sono in fase di sviluppo rispetto ai libri stampati, ma i loro vantaggi li hanno aiutati a raggiungere rapidamente la parità nelle vendite con i libri tradizionali.

Consegna immediata

A differenza di un libro di carta, un ebook può essere scaricato immediatamente sul dispositivo e-reader o sul computer di casa. Diversi negozi online ti consentono l’acquisto e il download di un nuovo libro in pochi minuti o secondi. Nessun libro di carta può competere con la gratificazione istantanea di un ebook.

Possiedi il libro?

Nonostante la sua convenienza, l’ebook ha un grande svantaggio. Gli ebooks più commerciali sono soggetti a severe regole dei diritti digitali (DRM), che impediscono ai proprietari di prestare o vendere libri, e, talvolta, di trasferire un libro da un dispositivo ad un altro. Ciò ha portato a numerose critiche in quanto in realtà non possiedi veramente il libro, ma solo il diritto temporaneo.
D’altra parte, moltissimi libri che non sono più protetti da copyright (e anche nuovi libri protetti da copyright) sono a disposizione per il download gratuito e la distribuzione senza problemi di DRM.

Portabilità

Nessuna biblioteca di libri cartacei sarà mai trasportabile come una libreria e-text. L’ereader pesa pochi grammi e ogni testo aggiunto al sistema non aggiunge alcun peso. Puoi portare con te una libreria virtuale con migliaia di libri. Lo stesso numero di libri in formato cartaceo riempirebbe un intero furgone.


Impatto ambientale

Attualmente l’industria sta discutendo se siano gli ebooks o i libri di carta i più rispettosi dell’ambiente. I libri di carta usano come materia prima gli alberi o altri tipi di cellulosa. Sono stampati utilizzando un sistema che impiega diverse sostanze chimiche tossiche, quindi vengono trasportati e consegnati alla libreria per essere venduti. Un solo libro ha un certo impatto di CO2.

L’ebook apparentemente non ha un grosso impatto ambientale, ma l’eReader si. La sua fabbricazione richiede estrazione di elementi rari, l’uso di combustibili fossili e il trasporto ai negozi o alle case. Confrontando l’ebook con il libro tradizionale, è stato calcolato che per “ammortizzare” l’inquinamento e il consumo di energia dell’ebook, occorrerebbe memorizzare sull’eReader circa 100 libri.


Differenze di pubblicazione

Gli ebooks presentano grandi differenze nella pubblicazione. Molti ebooks non sono impaginati dagli editori, ma dagli scrittori. Possono essere rapidamente modificati e preparati per il rilascio in formato ebook, eliminando le lunghe attese di pubblicazione. Inoltre, per gli editori l’ebook non comporta alcun costo di produzione al di fuori dell’editing e l’impaginazione, né costi di trasporto dei remainder o libri invenduti.
Marketing

Alcuni scrittori stanno iniziando a vedere il potenziale di marketing dell’editoria digitale e per promuovere un nuovo libro rilasciano il download gratuito dei primi. Presso la Biblioteca Baen Online, decine di scrittori hanno donato le loro vecchie opere per il download gratuito. Cory Doctorow, co-editor di Boing Boing e autore di diversi romanzi fantasy, ha rilasciato gratuitamente quasi tutti i suoi scritti. Gli scrittori che partecipano a questo tipo di marketing sono tutti d’accordo nel sostenere che dia una bella spinta alle vendite di nuovi libri .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...